domenica 30 maggio 2010

Le interviste dell'Airone: Andrea "Sabo" Sabena

Ritorna l'Airone Villo con le sue interviste. Questa settimana tocca ad Arvidas "Sabo" Sabena rispondere al nostro mitico Airone! La parola a loro...

1) Ciao Sabo, soddisfatto della prima stagione dei Gators?

Soddisfatto è dire poco... Entusiasta!! In particolar modo dei playoff... Devo ammettere che durante l’anno qualche sconfitta immeritata e qualche vittoria dal gusto amaro (per il cattivo gioco espresso), mi hanno fatto preoccupare, ma lo splendido lavoro e il grande impegno del gruppo nel finale mi hanno reso ancora più orgoglioso di essere parte di questa meravigliosa realtà.

2) Visto che sei stato uno dei fondatori di questa società, ti aspettavi, ad inizio stagione, di raggiungere la promozione?

Sicuramente con i grandi nomi che compongono il nostro roster avrei scommesso su una grande stagione, ma un dominio assoluto anche sulla classifica della seconda fase non avrei potuto prevederlo, abbiamo superato ogni più rosea aspettativa… Grazie Gators.

3) Adesso cosa ti aspetti?

Per la nuova stagione? Ancora più impegno, più costanza e dedizione, cominciando dagli allenamenti per arrivare all’ultimo secondo di ogni singola partita, per uscire a testa alta da un campionato difficile come quello che ci aspetta.

4) A giugno finirà la stagione da giocatori e inizieranno le feste, ci sono già idee?

Certo!! Costine, cene, disco, disco, costine, cene, costine, cene, disco, disco, costine ceneeee.

5) Visto che non è stata la tua prima promozione in serie D, quale è stata la tua preferita?

La promozione è la massima ricompensa per gli sforzi profusi durante l’anno, quindi sempre splendida, ogni volta che la si raggiunge. La prima, ormai distante nel tempo, è stata una grande soddisfazione perché segnava il mio ritorno al basket “ufficiale”, entravo in una squadra già formata, solida e vincente, che confermava per il secondo anno consecutivo la supremazia su tutte le altre squadre (già allora sotto la guida di coach Giò e capitan Tallone).
La promozione con i GATORS è stata sicuramente una gioia superiore e impagabile perché raggiunta da una squadra nata da zero, un gruppo di amici, che tra qualche fatica raggiunge il terzo posto e, pur partendo da sfavorita, con un rush finale da dream team conquista l’agognato successo… INDIMENTICABILE!!!

6) Per mantenersi in forma cosa consigli agli atleti per l’estate?

Una sana alimentazione, un po’ di nuoto, palestra, martedì e giovedì al playground e dai primi di agosto cominciare a correre per prepararsi ad una nuova GRANDE stagioneeee! Seguendo questi semplici consigli ci si può permettere ogni costinata e serata che l’estate propone, con la sicurezza di arrivare a settembre in forma!!

7) Da buon frequentatore di trattorie quale sei, potresti stilare una top 3?

TRATTORIA DEL COMMERCIO Venasca
Agriturismo “Le Camelie” Manta
E una bella birra artigianale più carne alla brace al “Troll” a Vernante

8) Anche per te, la solita ultima domanda, cosa pensi dell’intervista e dell’intervistatore?

Sicuramente non sono all’altezza di partecipare ad una rubrica di cotanto livello, spero di non aver sfigurato, per quanto riguarda l’intervistatore che dire? Il miglior compagno di squadra, vicino di casa, marito della propria figlia, amante della propria moglie, geometra, elettricista, che un uomo possa desiderare! Citando il mio vecchio amico Arrigo Sacchi “un giocatore di un’umiltè straordiner” e con un tiro dall’angolo da far invidia al mamba!

martedì 25 maggio 2010

Fuori dai denti! ...IL GRUPPO!

Torna, anche a stagione quasi finita, la rubrica Fuori dai denti!, tema di questa settimana, IL GRUPPO, fondamentale, in questa magnifica annata, per il raggiungimento della Serie D... la parola, come sempre, a Bubi.

Ciao a tutti,

dopo una stagione come questa, non posso che parlare di uno degli aspetti più meravigliosi dello sport di squadra : "IL GRUPPO".

Non voglio banalizzare la questione parlando degli amici, l'essere uniti ecc., voglio mettere a fuoco quanto il gruppo sia importante per il raggiungimento del risultato.

Chi ha avuto la fortuna di assistere alle partite di playoff dei Gators ha sicuramente notato quanto la promozione sia stata una vittoria "di squadra", contro due avversarie dotate di individualità a noi sicuramente superiori.

Nell'arco delle 4 partite TUTTI i Gators hanno messo il loro mattoncino, chi prima, chi dopo, chi recuperando un pallone importante, chi segnando un tiro improbabile, ogni quintetto che Gio ha schierato ha retto il campo in maniera egregia e ha contribuito a far sì che nell'arco dei 40 minuti abbiamo sempre meritato il risultato.

Nel basket l'individualità può emergere come in nessun altro sport di squadra, il protagonista assoluto oscura gli altri e si prende gli applausi, ma alla fine se non ha 9 compagni che lo aiutano facendo la loro parte, quella squadra non vincerà mai.

Questo è il punto debole di molte formazioni, la mania di protagonismo di qualcuno, la miopia di dirigenti e allenatori pronti a scusare gli atteggiamenti e gli errori del giocatore più dotato, a scapito dei compagni che si impegnano sul serio, minano la forza del gruppo e incanalano sempre la stagione su binari di mediocrità.

Purtroppo ci sono molti giocatori che preferiscono fare 30 punti e perdere, piuttosto che zero, ma vincere. Bene a costoro consiglio vivamente di cambiare sport, siete più portati per l'atletica, il tennis o altri sport individuali.

Tutto questo ai Gators non è successo, ci siamo allenati e abbiamo giocato tutta la stagione senza protagonismi, cercando tutti di fare del nostro meglio in sintonia con gli impegni extra-sportivi e nel rispetto dei compagni. Ognuno ha dato i proprio contributo, ha accettato le scelte dell'allenatore e ha incitato i compagni in campo.

Il risultato di tutto questo ? ..... eccoci D nuovo!

Bubi


domenica 23 maggio 2010

ECCOCI D NUOVO!

ECCOCI D NUOVO!
Ecco, in rigoroso ordine di ricezione, i pensieri e le emozioni di tutti i protagonisti di questa magnifica stagione, dopo la conquista della Serie D!


Quest'avventura, iniziata per me un po' per caso a Gennaio, al rientro dall'Erasmus, si è conclusa nel migliore dei modi: ho ritrovato quella che ormai è da qualche anno la mia squadra, ma prima di tutto un gruppo di veri amici. Vincere con voi è stata una doppia soddisfazione! - Ceru #16

Ad inizio anno, anche se tutti sotto sotto ci speravamo, questo risultato era solo un sogno...ma con l'impegno, la forza di volonta' e l'unita' di intenti di tutti ce l'abbiamo fatta, nonostante le mille difficolta' che si sono presentate nel corso della stagione! Questo grazie ad un magnifico gruppo di persone, giocatori, allenatore, dirigenti, amici e a tutti gli inserzionisti che hanno creduto fin dal primo momento in noi! Grazie a tutti! - Scott #17

Come dirigente sono contentissimo e felicissimo per questo importante traguardo che e' la serie D, raggiunta in un solo anno, e spero vivamente di essere ancora un vostro dirigente anche nella prossima stagione. Concludo dicendo che questa squadra magnifica mi ha dato tantissime soddisfazioni e ringrazio tutti i giocatori che mi hanno voluto bene ed il coach. Grandi Gatorssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss!!! - Ketto (Dirigente)

Certo che il 10 agosto non avrei immaginato o sognato un finale di stagione come quello appena vissuto. Eppure con Scott e Alby,poco per volta,abbiamo messo assieme i tasselli di questa bella squadra. Ricordo ancora la gioia nella voce del nostro capitano Macho,quando gli ho comunicato la nascita di questa nuova avventura. E poco per volta, tutti gli altri,fino ad arrivare a Paolino che ha ultimato il roster. A questi 15 giocatori, ma prima ancora Uomini,dico grazie per il comportamento esemplare tenuto in ogni occasione, al piacere che ho provato nel trascorrere con Loro allenamenti e partite. Sono orgoglioso dei miei GATORS. - Gio (Coach)

Nella mia giovane carriera cestistica non ho mai giocato finali di playoff, quindi non sapevo cosa si provasse a giocare determinate partite. Quest’anno finalmente è arrivato il mio momento nel secondo turno dei playoff e l’emozione è stata pazzesca, alla fine ce l’abbiamo fatta dopo due “battaglie” ed abbiamo conquistato la tanto attesa promozione in serie D. Non voglio essere banale, ma questo è stato un anno fantastico e conquistare un obbiettivo con questi meravigliosi compagni ed il mitico coach che ho ritrovato quest’anno è stata un emozione che sicuramente non dimenticherò mai. UN GRAZIE DI CUORE A TUTTI. Gatooooors!!! - Misse #11

Ciao amici, sono anni oramai che vi seguo! Qualcuno di voi c'è sempre, altri hanno smesso o sono ritornati e altri ancora sono nuovi, ma devo dire che è sempre emozionante vivere le vostre partite (certe volte un po' troppo) perchè mi fate sentire parte della squadra ed è gratificante..complimenti per la stagione, vi siete meritati la promozione..siete stati bravi..i batticuori più forti li ho vissuti nei playoff, ma anche nella memorabile partita vinta contro moncalieri..sarei scesa in campo con voi a festeggiare..un abbraccio a tutti GRAZIE!!!! - Sandra (tifosa vip)

Sono felice per come si e' conclusa la stagione ed onorato di essere stato invitato la scorsa estate a far parte della squadra. E' stata dura ricominciare dopo tanto tempo ma ne e' valsa la pena! Un'altra promozione dopo più di 10 anni dalla precedente e con compagni differenti...in una neonata società, con gente seria e motivata alla guida! Sara' un piacere la prossima stagione continuare a sognare coi Gators! Grazie ragazzi!!! - Gippo #10

Purtroppo sono ancora in esilio finlandese... mi e mancato tantissimo vivere le ultime emozioni del campionato. Non avrei mai pensato di raggiungere quest'obbiettivo a inizio stagione. Un grazie quindi a tutti quelli che in prima persona hanno lottato per arrivare un gradino piu' in alto (allenatore e giocatori tutti). Aspettatemi per i festeggiamenti!!!! - Elio (Dirigente)

Che dire... ho cambiato squadra... paese... compagni... grandi ricordi il passato... GRANDISSIME persone nel presente... mi son trovato veramente bene con tutti voi e spero di esserci ancora la prossima stagione per la promozione in C2!!!!...ormai ci ho preso gusto!!! eheheh... - Steve #8

È sera.. ci dirigiamo tra nuvoloni neri verso Dogliani..sprazzi di asciutto e acquazzoni improvvisi.. dentro un nugolo di tifosi dei Gators alterna cori di incitamento che rivaleggiano con quelli doglianesi. L’orologio del palazzetto segna le 21,15 al fischio d’inizio…entrambe le squadre sanno di giocarsi l’intera stagione: fulmini e saette, cori di incitamento e mormorii di disapprovazione, bombe e tiri liberi, punti a favore e a sfavore, risultati agguantati e nuovamente sfuggiti, ripresi e ripersi per strada, un grafico con picchi da sindrome apoplettica da terrorizzare un cardiologo di lungo corso, il fischio finale che esalta la gioia di una compagine e mette alla prova la resistenza psicologica e il controllo dei nervi della squadra perdente. E’ lo sport dilettantistico vissuto intensamente, ma in modo rispettoso e pulito, che conclude il confronto con un battimano generale verso gli uni e gli altri, che premia i vincitori, ma allo stesso tempo riconosce il merito degli avversari, che col loro talento e impegno hanno reso più preziosa la vittoria. Infine l’esplosione della gioia al grido GATORS !!! e, tra visi e sguardi commossi, si scopre la scritta sulle maglie: Eccoci D nuovo! - Dado (Dirigente)

GATORS ..SEMPLICEMENTE UNICI...
Un anno intenso è quello che ci ha portato alla conquista della promozione. Il merito di questo traguardo è stato raggiunto grazie all'impegno di tutti...
1.All'allenatore: sopportare e amministrare 15 "elementi" come Noi non sempre facile a causa dei nostri caratteri e pensieri il primo GRAZIE !
2.Ai dirigenti: che con il loro impegno ci hanno dato la possibilità di amministrare al meglio la nostra squadra andando a caccia di contributi...GRAZIE !
3.Ai numerosi inserzionisti: che ci hanno consentito grazie al loro generoso contributo la possibilità partecipare a questo bel campionato..GRAZIE !
4.Ai tifosi: che ci hanno regalato forze che noi stessi non credevamo di avere, con il loro fondamentale supporto i Gators scendevano in campo sempre con un "uomo" in più....GRAZIE!
5.A noi Gators: che tra mille difficoltà portate dal lavoro, dallo studio, da problemi fisici ci siamo sempre allenati con costanza e impegno... Impegno che ci ha regalato l'accesso alla serie D...GRAZIE! - Ciolo #7

Serie D!!!!!!!!!!!!!! Basterebbero queste due parole per descrivere nel migliore dei modi questa stagione… Certo, avrei preferito dare un maggior contributo, specialmente in queste ultime partite, però sono molto soddisfatto per quest’annata. E pensare che la società e la squadra sono nate poco prima dell’inizio del campionato. Ora l’unica cosa da fare è rimboccarsi ulteriormente le maniche e pensare che la “D” non è come la Promozione e c’è bisogno dell’apporto di tutti per rimanerci e magari chi lo sa...tentare l’ulteriore colpaccio…GRAZIE A TUTTI GATORSSS!!! - Mirko #4

Si inizia per scherzo... sognare non costa nulla ... ci si fa un pensierino... poi un pensierone... l'appetito vien mangiando... E CHE SCORPACCIATA !!!!!! Eccoci D nuovo! - Bubi # #14

Qualcuno direbbe: "AAAhh... come giocano i Gators!"... Una grande squadra!! Un GRUPPO di "ragazzi" (anche se all'anagrafe pochi di noi possono vantare di essere in questa categoria!), ma prima ancora di AMICI, che, giocando per tutta la stagione INSIEME senza abbattersi dopo le prime sconfitte ha saputo tener a bada le emozioni e ha combattuto a testa alta nel girone di ritorno; proseguendo con la propria marcia nei PLAY-OFF e centrando l'obiettivo della PROMOZIONE IN SERIE D!! Grazie a tutti quelli che hanno creduto in noi! - Rouge #19

Questa stagione è stata sensazionale, personalmente una gran soddisfazione, pensando che ad Agosto avrei dovuto smettere di giocare a questo meraviglioso sport. Venerdì, conquistare la promozione in Serie D a Dogliani è stata una soddisfazione incredibile, la ciliegina su una stagione memorabile. Grazie a tutti. E FORZA GATORS!!! - Villo #13

E' stata una partita interminabile... al suono della sirena, mi si sono riempiti gli occhi di lacrime ed ho iniziato a chiedere è vero? è vero? siamo in serie D!! Un'emozione incredibile, un sogno che si avvera anche per noi che siamo sugli spalti. Il sogno di avercela fatta anche senza una grande realtà alle spalle!!! Devo ammettere, però, che non vi smentite mai... vincere facile non vi piace. Ce le fate sempre sudare ste vittorie!!! Un'emozione indescrivibile... Grazie di cuore! - Sara (tifosa vip)

Più che un pensiero avuto venerdì sera, vorrei girare i riflettori, ringraziare e complimentarmi con chi ha reso possibile con impegno, sacrificio e dedizione tutto questo; in particolare chi ha avuto l'idea, i dirigenti, gli accompagnatori, i procacciatori di sponsor, tutte persone che dedicano parte del loro tempo a far si che noi giocatori possiamo divertirci. GRAZIE. - Six #12

...che dire, perennemente con un chiodo in mano per appendervi le mie scarpe, ma non ancora il tempo per costruire il muro su cui piantarlo. Grazie per la fiducia, grazie per l'accoglienza, grazie a tutti per aver spinto il muro più in là. - Morice #20

Dopo numerosi anni passati a calpestare i parquet di molti campi da basket, non posso che ringraziarvi per questo grande obiettivo raggiunto insieme. A livello sportivo e umano abbiamo fatto grandi cose tutti insieme e sono sicuro che nessuno ce le porterà più via! Grazie Gators. - Allix #9

Nel vedervi giocare, partita dopo partita, ho potuto capire quanto siate un squadra vera... Una gran bella società, con dei giocatori e uno staff tecnico che amano quel meraviglioso sport che è il basket... Uniti... Convinti... Combattivi.. Con un solo obbiettivo... La promozione... Bravi! - Giambro (tifoso vip)

Cosa dire se non che è stata la più esaltante realtà della grande stagione cestistica Saviglianese 2009/2010.. Cominciata da 4 amici, 4 birre e una tavernetta è diventata società stabile e squadra capace di vincere tutto. Cosa dire se non GRAZIE.. Grazie al coach, grazie alla dirigenza (in primis Dado e Elio Villo), grazie agli sponsor che hanno creduto in noi, grazie al pubblico che ci ha sempre seguito e sopportato e, sopratutto, grazie a voi Gators, compagni di mille battaglie, AMICI... grazie per aver reso questa stagione fantastica. Onore e gloria agli eroi da Cavallermaggiore, questo verrà ricordato come "l'anno dell'alligatore". - Sabo #5

Ragazzi...che stagione!! Siamo partiti dal nulla ad Agosto ed ora guardate dove siamo, serie D conquistata al primo tentativo!! Siamo stati veramente bravi, squadra vera, anche nelle difficolta', e non sono state poche...complimenti a tutti, a noi giocatori, al coach, a tutto il direttivo per l'immenso lavoro svolto e ai tifosi per il loro grandissimo supporto, risultato fondamentale nel cammino dei nostri trionfali play-off!!!! Dogliani...che strizza ragazzi, per un attimo ho temuto davvero che non ce l'avremmo fatta, ma poi è venuto fuori l'animo vero di questa squadra, cosi' abbiamo recuperato fino al trionfo finale!!! Bravi ragazzi, siamo stati grandi, e come sempre mi sento di dire... Orgoglioso di essere il CAPITANO dei GATORS!!!!! - Macho #15 (Capitano)

venerdì 21 maggio 2010

L'esultanza dei Gators - Eccoci D nuovo!

Un altro video della festa promozione!
Al termine del match contro Dogliani i Gators esultano indossando le nuove magliette celebrative per la conquista della Serie D.



giovedì 20 maggio 2010

L'articolo su "Il Saviglianese" che celebra la conquista della Serie D!

Altre foto della promozione in Serie D!

Ecco, come promesso, altre foto della promozione in Serie D! Presto seguiranno altri video!



I Gators in TV!

Lunedi' sera alle 21 e martedi' alle 13,30, durante la trasmissione "Campioni" su Telegranda e' andato in onda un mini-servizio sulla promozione in Serie D degli Alligatori!!
Ecco il video!



mercoledì 19 maggio 2010

L'urlo liberatorio dei Gators dopo la conquista della serie D!

Ecco il video dell'urlo liberatorio dei Gators alla fine della partita di Dogliani, quando si e' avuta la certezza della promozione in Serie D!



martedì 18 maggio 2010

Le prime foto della promozione in Serie D!

Ecco le prime foto della trasferta di Dogliani che è valsa ai Gators la promozione in Serie D. Presto seguiranno altre foto ed altri video della partita e dei festeggiamenti per l'importantissimo traguardo raggiunto!
Forza alligatori!



Stagione finita per i Gators!

L'ufficio gare del comitato regionale piemontese ha reso noto che il terzo turno di Playoff del campionato di Promozione non verra' disputato. I Gators sono quindi ufficialmente in vacanza e possono iniziare a festeggiare la promozione in Serie D.
Gli allenamenti proseguiranno comunque fino alla fine del mese.

Di seguito il comunicato della FIP Piemonte:

Alle Società di Promozione
Si comunica che il 3° turno playoff-out del campionato di Promozione non verrà disputato, in quanto al termine del 2° turno, le 6 promosse (4UG di Torino + 2UG No) alla serie D 2010/2011 e le 6 retrocesse (4UGTorino+2UGNo) al campionato di 1^ Divisione saranno note.
Cordiali saluti

La griglia finale dei Playoff

Lo scout della quarta di Playoff

sabato 15 maggio 2010

PALLACANESTRO DOGLIANI - COLOMBANO B.C. CAVALLERMAGGIORE SAVIGLIANO 71 - 62

Parziali: 17 - 13, 16 - 13, 22 - 9, 16 - 27

Colombano B.C. Cavallermaggiore Savigliano: Ambrogio 17, Scotta 11, Botta 9, Sabena 8, Cerutti 8, Tallone 4, Missenti 3, Bertaina 2, Alasia 0, Ambrosino 0. All. Mondino.

Pallacanestro Dogliani: Occelli R. 17, Pesovsky 14, D'Ambrosio 13, Borra 7, Gonella 7, Costantino 7, Occelli E. 6, Tealdi 0, Porasso n.e., Mancardi n.e.. All. Kovacky.

SERIE D! SERIE D! CE NE ANDIAMO, CE NE ANDIAMO, CE NE ANDIAMO IN SERIE D!!!
Con questo grido i numerosissimi e calorosissimi tifosi che hanno seguito i Gators nella decisiva trasferta di Dogliani hanno scandito gli ultimi secondi della partita che ha regalato la promozione in Serie D al B.C. Cavallermaggiore Savigliano.
Un traguardo storico, che va oltre ogni aspettativa iniziale: una società nata all'ultimo momento, che, tra mille difficoltà, è riuscita a iscriversi al campionato, darsi un'organizzazione interna, formare un roster all'altezza del campionato e che pian piano, durante l'anno, grazie agli sforzi di tutti, dirigenti, sponsor, sostenitori, allenatore, giocatori è cresciuta sia in campo che fuori, facendo sì che il sogno promozione si avverasse.
Il fatto che la promozione sia arrivata contro Dogliani è un motivo d'orgoglio ancor più grande: gli avversari infatti, hanno dimostrato di essere una squadra fortissima per la categoria e di meritare il primo posto conquistato durante la stagione regolare, disputando una partita quasi perfetta, arrivando anche, durante il terzo quarto, a ribaltare il -22 dell'andata ed addirittura a portarsi in vantaggio, ma nell'ultimo quarto, i Gators hanno ripreso a macinare il loro gioco, riducendo lo svantaggio fino al -9.
Veniamo all'incontro: coach Mondino sceglie per 9/10 la squadra della settimana precedente, con l'innesto di Bertaina al posto di Villois e presenta Cerutti in cabina di regia, Ambrogio e Scotta nel reparto guardie e Sabena e Tallone sotto canestro.
I Gators partono forte, Scotta e Ambrogio segnano i primi due canestri della gara, Dogliani risponde colpo su colpo, grazie alle invenzioni di Roberto Occelli, capace creare assist da antologia per i compagni. Il B.C. Cavallermaggiore Savigliano fatica a reggere l'urto dei padroni di casa in difesa, ma in attacco esprime un buon gioco, mantenendosi a contatto. Il primo quarto si chiude sul 17-13.
Nel secondo quarto continua il sostanziale equilibrio, Alasia e Missenti si alternano in difesa sul pericoloso Borra, riuscendo a limitarlo molto, Bertaina dà qualche minuto di riposo a Sabena e, come al solito, domina l'area e si batte come un leone in difesa, Ambrosino entra in cabina di regia e mette ordine, giocando ogni azione al limite dei 24 secondi. Dogliani continua a macinare il suo gioco, i fratelli Occelli si trovano ad occhi chiusi, ben supportati da Costantino e D'Ambrosio, che, nonostante le precarie condizioni fisiche, disputa una partita di grande cuore. Dogliani rosicchia ancora qualche punto e si va al riposo con i padroni di casa in vantaggio di 7 punti.
Al rientro dagli spogliatoi però, i Gators hanno un blackout che dura parecchi minuti: Dogliani schiera una zona press alternata ad una zona 3-2 adattata, che mettono in grande difficoltà gli alligatori. Tallone e compagni sembrano incapaci di reagire, e si vedono rimontare punto su punto, Roberto Occelli arriva addirittura a firmare il + 24 in contropiede, facendo venire i brividi a giocatori e tifosi ospiti. Scotta, Sabena e Botta provano a rispondere e infilano qualche canestro importante per il morale. Il terzo quarto si conclude con Dogliani in vantaggio di 20 punti e il discorso promozione apertissimo.
Nell'ultimo quarto, però, i Gators danno fondo alle ultime energie, riiniziando a macinare il proprio gioco e ritrovando canestri importanti: inizia Botta, con una bomba decisiva, che carica tutta la squadra, poi ci pensa Ambrogio (nella foto), che fino a quel momento aveva realizzato 3 punti; il bomber si accende come solo lui sa fare e piazza 14 punti consecutivi, riducendo il margine fino al -3. Tallone e compagni vedono vicina l'impresa e provano anche a vincere la partita, ma Dogliani non ci sta, Occelli e D'Ambrosio tirano fuori l'orgoglio e piazzano due canestri che chiudono la partita sul +9 per i padroni di casa, margine che, visto il +22 della prima gara, fa festeggiare i Gators, che, nel loro primo anno di vita, conquistano la promozione in Serie D al primo tentativo.
Adesso restano altri due turni di playoff da giocare, per stabilire una classifica dalla prima alla quarta, per motivi puramente statistici. I Gators proveranno, come sempre, a far bene e ad onorare l'impegno fino all'ultimo, per chiudere la stagione alla grande, poi si inizierà a pensare al futuro, con le mille difficoltà che un campionato di categoria superiore riserva, ma con la consapevolezza di aver fatto tutto per guadagnarselo e con la voglia di provare a mantenerlo. Forza alligatori!

martedì 11 maggio 2010

I nuovi giacconi dei Gators!

Grazie al prezioso contributo dello "Studio Oculistico Dott. Raffaele Corsi" di Cavallermaggiore, i Gators sfoggiano i nuovi giacconi societari.
Un corale ringraziamento da giocatori e dirigenti al dottor Raffaele e alla signora Beatrice!
Nella foto in basso il modello "Ciolo" ci fa apprezzare i particolari...



domenica 9 maggio 2010

Fuori dai denti! ...l'EMOZIONE!

Torna anche questa settimana la rubrica Fuori dai denti! Per questa nuova uscita, Bubi ha scelto come tema l'emozione... a lui la parola!

Ciao a tutti,

oggi è il momento di rivelare qual è l'essenza dello sport agonistico, ciò che ci muove a fare dei sacrifici pur di esserci : "L'EMOZIONE"

Tutti ci siamo domandati cosa rende speciale una competizione sportiva, che cosa ci fa preferire la gara ad altri impegni apparentemente altrettanto piacevoli o magari anche più importanti. La risposta è che siamo tutti "drogati" di adrenalina, l'emozione che ci dà una partita, difficilmente si riesce a ottenere con regolarità nella vita quotidiana.

E' un argomento difficile da spiegare a chi non ci è passato, una partita importante coinvolge un giocatore per alcuni giorni prima dell'evento, è il pensiero dominante durante la giornata della gara e quando arriva il momento ti avvolge completamente e ti "isola" dal mondo.

Lo spogliatoio è molto più silenzioso del solito, tutti i giocatori sono concentrati, la morsa allo stomaco non ti lascia più. Quindi tutta la procedura che precede la partita, il riscaldamento in cui si cerca di lavorare al meglio e durante il quale si studiano gli avversari, il riconoscimento, le ultime parole dell'allenatore e poi si inizia.

La partita fila via in un attimo tra azioni, canestri, botte, fischi e il pubblico che è uno stupendo sottofondo. Poi si arriva ai minuti finali, quelli più importanti, dove il coinvolgimento raggiunge il suo apice e la tensione fa venire il "braccino" a chiunque.

Chi non lo ha provato, non riuscirà mai a capire cosa significhi tirare il libero decisivo a tempo scaduto, quanto pesa quella palla e quanto non conti niente avere un buon tiro. A questo punto è solo più una questione mentale ed è ciò che alla lunga fa la differenza tra il campione e il buon giocatore. Quindi ricordate di non criticare mai chi sbaglia nel momento decisivo, perché quel tiro non ha niente in comune con gli altri, è una cosa a sé e sbagliarlo è molto più facile che segnarlo.

Poi tutto finisce, gioia per i vincitori e scoramento per gli sconfitti, con una sola componente in comune, la stanchezza che ti tormenterà per tutto il giorno dopo, la consapevolezza che la troppa emozione ci ha prosciugato anche le riserve di energia ..... ma dobbiamo andare avanti, perché tra qualche giorno ci sarà un'altra partita, ancora più importante e la morsa allo stomaco ce lo ricorderà più presto di quanto non crediamo.

Bubi

P.S. : non posso concludere senza ringraziare lo zio Lajos e gli stupendi compagni del CSI prima e Scott con tutti i Gators poi che si sono ricordati di me e mi hanno permesso di rivivere l'emozione che ho provato a descrivere.


venerdì 7 maggio 2010

Lo scout della terza di Playoff

COLOMBANO B.C. CAVALLERMAGGIORE SAVIGLIANO - PALLACANESTRO DOGLIANI 82 - 60

Parziali: 9 - 21, 31 - 12, 18 - 13, 24 - 14

Colombano B.C. Cavallermaggiore Savigliano: Botta 15, Missenti 15, Cerutti 12, Scotta 11, Sabena 10, Ambrogio 8, Alasia 5, Tallone 3, Villois 2, Ambrosino 1. All. Mondino.

Pallacanestro Dogliani: Pesovsky 13, Borra 12, Occelli E. 12, Costantino 10, Occelli R. 7, Tealdi 3, Gonella 2, Oriani 1, Porasso n.e., Mancardi n.e.. All. Kovacky.

Il B.C. Cavallermaggiore Savigliano conferma il buon momento di forma e fa sua la prima partita del secondo turno di Playoff contro il forte Dogliani.
I padroni di casa devono rinunciare a Baretta e, proprio all'ultimo minuto, anche a Bertaina, entrambi out per motivi di lavoro.
Coach Mondino rimescola le carte e porta Missenti e Villois, alla loro prima partita di playoff, tra i dieci, e presenta un quintetto insolito, con Cerutti in cabina di regia, Ambrogio e Alasia come guardie e Sabena e Scotta, spostato per l'occasione sotto canestro, nel reparto lunghi.
Dogliani parte subito fortissimo, orchestrata magistralmente da Roberto Occelli, e scappa subito via, dopo un paio di minuti il tabellone dice 0-8, il B.C. Cavallermaggiore Savigliano barcolla sotto i colpi di Borra e Pesovsky e si affida quasi esclusivamente al tiro dalla lunga distanza, non riuscendo a trovare la via del canestro se non dalla linea del tiro libero. Il primo quarto si conclude sul 9-21, con gli ospiti in vantaggio di 12 punti e con tutta l'inerzia a favore.
Nel secondo quarto i Gators rientrano piu' motivati, Missenti da' la scossa, piazzando un paio di canestri importanti in sequenza, seguito a ruota da Botta, che conferma il suo ottimo momento di forma, colpendo ripetutamente dalla lunga distanza. I padroni di casa rosicchiano punto dopo punto, ma soprattutto danno l'impressione di giocare finalmente sciolti e con la giusta convinzione, attaccando finalmente il canestro. Alasia si batte come un leone in difesa, Missenti porta intensita' e punti in attacco, Sabena trova buone conclusioni da sotto canestro e ottimi assist per i compagni. Verso la meta' del quarto Dogliani viene raggiunto e le bombe di Ambrogio e Botta firmano il sorpasso. Si va al riposo con i padroni di casa in vantaggio di 7 punti.
Al rientro dagli spogliatoi, pero', Dogliani tira fuori dal cappello tutta l'esperienza dei suoi giocatori e in un solo minuto si riporta in parita', i fratelli Occelli si trovano a occhi chiusi e imperversano in attacco, ben supportati da Borra e Costantino. I Gators sembrano nuovamente in difficolta', ma dopo un timeout di coach Mondino, Cerutti prova a riorganizzare le idee in attacco, Scotta riesce a trovare un paio di canestri da sotto e azione dopo azione, l'attacco si fa nuovamente fluido: Missenti e Botta continuano a segnare da fuori, Ambrosino recupera dei palloni importanti e capitan Tallone serve degli assist al bacio per i compagni, sul finire del quarto il divario si fa nuovamente importante, fino ad arrivare al +12 di fine periodo.
Nell'ultimo quarto gli alligatori schiacciano sull'acceleratore, la difesa si fa piu' intensa, Dogliani si vede costretta a fare a meno di Borra, uscito per falli, e fatica a trovare buone soluzioni in attacco. Cerutti alza il ritmo in attacco, creando numerosi contropiedi, molti dei quali da lui stesso conclusi. Il margine si fa piu' ampio, la difesa si chiude a riccio e in attacco si cerca sempre l'uomo libero. Negli ultimi minuti Sabena esce per falli e Scotta per crampi: e' il turno di Tallone, che da buon capitano, non molla fino all'ultimo minuto, e Villois che appena entrato, senza tradire alcuna emozione, piazza il suo classico tiro dall'angolo. La partita si conclude con un +22 per i padroni di casa e gli applausi di un numerosissimo e calorosissimo pubblico, vero sesto uomo in campo per i Gators.
Fra una settimana, venerdi' prossimo, ci sara' il ritorno a Dogliani, altri quaranta minuti al cardiopalma, sperando che i nostri supporter ci seguano anche in trasferta! Forza alligatori!

Prossimo incontro: Venerdi' 14/05/2010 ore 21.15 Pallacanestro Dogliani - B.C. Cavallermaggiore Colombano TV color (PALAZZETTO DELLO SPORT - Viale Rimembranza - DOGLIANI (CN))

giovedì 6 maggio 2010

Le interviste dell'Airone: Maurizio "Morris" Bertaina

Ritorna l'Airone Villo, con la sua rubrica di interviste. Questa settimana l'ospite d'onore e' Maurizio "Morris" Bertaina, la parola, come sempre, all'Airone...

1) Ciao Morice, cosa hai pensato quando ti e' stato chiesto di vestire la maglia del B.C. Cavallermaggiore Savigliano?

Mi son detto:"Per completare un' orchestra ci vuole sempre un "vecchio" trombone"...

2) Come ti sei trovato con i tuoi nuovi compagni e con tutto l'ambiente dei Gators?

Come fai a trovarti male con gente che ti sopporta.

3) Torneresti mai all’Amatori Basket Savigliano?

Non ricordo di averci mai giocato.

4) Forse rispetto a tutti noi, il tuo è il lavoro più duro, è faticoso trovare il tempo e la voglia per conciliare il basket ed il lavoro?

Hai dimenticato che ho anche una famiglia da conciliare. Per risponderti ti dico che io sono un "penitente" e un "volitivo" finchè dura!

5) Hai già deciso l’esito di una partita con il tuo classico tiro dalla “lunghissima” distanza?

Siamo seri, il mio è un tiro da avanspettacolo, un intermezzo allegro per il piacere degli astanti.

6) Per il prossimo anno, possiamo annunciare ufficialmente che il parquet del palazzetto sarà posato da te?

Se per "posare il parquet" intendi il lavoro di montaggio, "sono l'uomo che fa per voi".

7) Vista la tua lunghissima carriera, hai un episodio divertente dlla tua vita cestistica da raccontare?

Divertenti molti ma mi si conceda, data l'età, di travisare la domanda dicendoti che nella mia lunghissima carriera di "manovale del basket" ricordo due episodi essenziali: 1) Valenza, molti, moltissimi anni fa, l'unica mia partita vista da mio padre, "orgoglioso come figlio". 2) Cavallermaggiore, molti, moltissimi anni dopo, la prima mia partita vista da miei figli, "orgoglioso come padre".

8) Anche per te, la solita ultima domanda, cosa pensi dell’intervista e dell’intervistatore?

Quando trovi una persona migliore di te (io) caro Villo è dura ammetterlo, ma sfortunatamente per te non è questo il caso. Seriamente, da te Villo non ho che da imparare come "giornalista", ma altrettanto potrei dire come "trasportatore" da Macio, come "internetter" dal dinamico duo Misse/Mirko e così via da tutti gli altri. Comunque continua così che vai forte.
P.S. Da Sabo posso veramente imparare molte cose, ma questa è una rubrica per famiglie, e chi vuole intendere intenda!
2 P.S. Da Steve mi sfugge cosa posso imparare, magari a coordinare calzini e mutande etc. etc...
Saluti a tutti e se ho offeso qualcuno "involontariamente" con le mie parole, chiedo scusa perche' era "realmente" mia intenzione farlo.
firmato: Maurizio Bertaina alias Morice-Morriss-Mo, uno che paga le conseguenze di ciò che dice...

martedì 4 maggio 2010

lunedì 3 maggio 2010

Lo scout della seconda di Playoff

GIAVENO BASKET - COLOMBANO B.C. CAVALLERMAGGIORE SAVIGLIANO 74 - 77

Parziali: 15 - 17, 19 - 20, 18 - 18, 22 - 22

Colombano B.C. Cavallermaggiore Savigliano: Ambrosino 17, Ambrogio 14, Botta 14, Sabena 12, Scotta 9, Baretta 7, Cerutti 4, Alasia 0, Bertaina 0, Tallone 0. All. Mondino.

Giaveno Basket: Gadaleta 22, Ciraci 14, Cesarini 13, Pellegrino 12, Possekel 4, Berardi 3, Bernardi 2, Mason 2, Vitale 2, Maletto n.e.. All. Calabro'.

Il B.C. Cavallermaggiore Savigliano porta a casa, in quel di Giaveno, una grandissima vittoria, che vale il pass per il secondo turno di Playoff.
Coach Mondino conferma in blocco gli stessi 10 della prima vittoriosa partita di playoff e presenta la novità Cerutti in quintetto.
I biancorossi sembrano subito molto motivati, Ambrogio e Scotta, con una bomba ed un tiro da sotto firmano il 5-0 iniziale, ma Giaveno è un osso molto duro, Cesarini e Ciraci, segnano a ripetizione, ribaltando il risultato.
Verso metà del primo quarto i padroni di casa schierano la zona, Cerutti gestisce con grande abilità l'attacco biancorosso, servendo a ripetizione le sue bocche da fuoco, Ambrogio e Scotta prima, seguiti a ruota da Botta e Ambrosino, segnano dalla lunga distanza, riacciuffando i padroni di casa e scavando un margine molto importante, intorno ai 10 punti, che sembra poter segnare la partita.
Ad inizio secondo quarto sono ancora Botta ed Ambrogio ad imperversare, il vantaggio aumenta ancora, ma proprio quando sembra che Giaveno sia in difficoltà, Cesarini e Gadaleta si caricano nuovamente la squadra sulle spalle e rosicchiano punto dopo punto, fino al meno 3 di metà partita.
L'inizio del terzo quarto è da incubo per i Gators, in attacco pasticciano, senza riuscire a trovare delle buone conclusioni ed in difesa sono costretti a subire le scorribande dei soliti Cesarini e Gadaleta. La partita subisce un altro scossone, Giaveno si porta in vantaggio di 7 punti e sembra avere tutta l'inerzia a favore, ma ancora una volta i Gators non mollano, Ambrosino e Scotta realizzano dei liberi molto importanti, riducendo lo svantaggio, Sabena (nella foto) lotta come un leone a rimbalzo e segna canestri pesanti contro i forti lunghi avversari. Baretta segna, subisce fallo e realizza il libero supplementare, e sull'azione successiva recupera palla e si invola in contropiede firmando altri due punti preziosissimi. La partita è un alternarsi continuo di emozioni, Giaveno sembra di nuovo in difficoltà e gli alligatori ne approfittano, Alasia sradica la palla dalle mani di Gadaleta, Ambrosino è un leone su entrambi i lati del campo, Bertaina riesce a limitare Ciraci con una difesa impeccabile, Ambrogio e Botta continuano il loro show personale in attacco e Sabena non molla un rimbalzo. Il B.C. Cavallermaggiore Savigliano sembra poter nuovamente scappare, ma nel quarto periodo Giaveno trova le ultime energie e si fa nuovamente sotto. Gli ultimi minuti sono al cardiopalma, la partita è in sostanziale parità, ma i Gators possono contare su 4 punti di dote derivanti dalla vittoria della prima partita. Ambrosino è glaciale dalla lunetta e tiene i padroni di casa a distanza di sicurezza, nell'ultimo minuto le energie sono poche, Possekel sbaglia la bomba del possibile + 2 per Giaveno, ma Pellegrino strappa il rimbalzo e porta i suoi avanti di uno, timeout dei padroni di casa e fallo su Ambrogio a 15 secondi dalla fine, la guardia biancorossa fa 1 su 2 dalla lunetta e sulla successiva azione, Cerutti recupera palla e la serve a Botta che, sulla sirena, firma il + 3 finale, che fa esplodere di gioia i Gators e i loro fedelissimi tifosi.
Una vittoria di squadra, bellissima, importantissima, in cui tutti i dieci effettivi hanno dato il loro contributo di grinta, forza di volontà e voglia di vincere, che ha permesso di raggiungere questo bellissimo risultato. Adesso sotto con gli allenamenti, perchè la prossima settimana si affronta il Dogliani, nel secondo turno di Playoff. Forza alligatori!