giovedì 31 ottobre 2013

mercoledì 30 ottobre 2013

SAGRANTINO – ZETAEMME GATORS 84-76

Parziali: 18-20, 25-17, 16-17, 25-22

ZETAEMME Gators: Nasari 16, Ambrogio 15, Nicola 12, Caldarone 9, Fissore 9, Ghione 8, Roggero 5, Cerutti 2, Burdese 0, Gemma n.e. All. Nasari-Scotta.

Sagrantino: Marchis 22, Calvi 17, Valgina 14, Campofredano 11, Luciani 9, Riccardi 6, Cesco 5, Assadi 0, De Santis 0, Pistol 0. All. Boffito

Lunedì 28 ottobre i Gators affrontano a Collegno la compagine di Sagrantino.  L’avvio di gara sorride agli Alligatori. Prima Fissore realizza in post basso, subito dopo Cerutti conclude a canestro una splendida transizione offensiva. Dopo 3 giri di lancette i padroni di casa si sbloccano e accorciano le distanze. Gli ospiti continuano a macinare gioco sfruttando al meglio le buone iniziative in post di Nicola e del già citato Fissore. Sagrantino riesce però a rimanere a contatto, grazie a percentuali altissime dalla lunetta. A metà periodo è in parità a quota 10. L’ingresso di Ambrogio porta imprevedibilità all’attacco dei Gators. La guardia biancorossa, infatti, mette a segno due triple in rapida successione dando il via alla fuga. Ghione aumenta il gap tra le due squadre iscrivendosi a referto con movimenti di ottima fattura, mentre Nasari semina i difensori a guisa di birilli. A tre minuti dalla prima sirena gli Alligatori sono avanti 20 a 9. Nella parte finale gli ospiti gestiscono male il bottino accumulando, permettendo a Sagrantino di rientrare. I torinesi con un parziale di 9 a 0 chiudono il quarto a stretto contatto (20-18). I secondi dieci minuti di gioco si aprono con un’altra bomba di Ambrogio, ma Sagrantino risponde con la stessa moneta. Al terzo minuto le due triple realizzate rispettivamente da Roggero e Nasari sembrano spostare nuovamente l’inerzia dalla parte degli Alligatori. Come già accaduto nel primo quarto, però, i padroni di casa rientrano nel punteggio e superano gli Alligatori con un parziale di 11 a 2. Il tabellone segna 34 a 33 in favore dei torinesi. Poco prima del giro di boa i Gators provano a reagire con Fissore e con le accelerazioni di Nasari, ma Sagrantino sfrutta le ottime percentuali al tiro per concludere avanti la prima metà di gara sullo score di 43 a 37. Al cambio di campo la musica non cambia: i padroni di casa mostrano grande concretezza in attacco e portano il vantaggio in doppia cifra dopo pochi minuti (49-39). Nella seconda parte del quarto Nicola e Nasari provano a ricucire lo strappo, coadiuvati da una difesa tornata attenta e impermeabile. Ghione diventa un fattore, trovando a più riprese la via del canestro. La tripla allo scadere di un ispiratissimo Ambrogio addolcisce il divario e giunti agli ultimi dieci minuti il tabellone segna 59-54 Sagrantino. Nel quarto periodo i torinesi ritrovano eccellenti percentuali al tiro, in particolare dall’arco. Nicola prova ad opporsi segnando nel pitturato, ma le disattenzioni difensive degli Alligatori unite alla precisione dei padroni dilatano la forbice tra le due squadre fino alla doppia cifra. Caldarone mostra grande combattività e tenta fino alla fine di cambiare il risultato. Il cronometro diventa alleato dei torinesi e lo svantaggio dei Gators rimane pressochè invariato fino alla sirena. Vince Sagrantino 84 a 76. Sconfitta amara da archiviare in fretta, visto l’impegno ormai prossimo nel derby contro Savigliano.

Prossimo incontro: Venerdì 01/11/2013 ore 21,15 ZETAEMME Gators – ASC Savigliano (Palasport - Strada Carmagnola 5 - Caramagna (CN))
--
Marco Dalmasso

Un saluto dal nostro amico Nico Marengo!

Pubblichiamo con grandissimo piacere una mail arrivataci dal nostro amico Nico Marengo, ospite di lusso del Mountain Camp Gators, che ha iniziato la stagione a Rimini in serie DNB!
Un grande abbraccio a Nico, un in bocca al lupo per la stagione e un arrivederci al prossimo mountain camp!!!

Cari Gators,

vi seguo sempre con affetto ed entusiasmo sul vostro sito internet e sulla vostra pagina facebook sia per quanto riguarda la prima squadra sia per  tutta l’attività giovanile e del minibasket! Porto sempre nel cuore le stupende giornate trascorse a fine agosto al Camp Gators di Pietraporzio con i piccoli alligatori e il super STAFF TECNICO GATORS. Qui a Rimini siamo alla quarta partita di campionato in DNB con due vinte e due perse. Nelle prime partite non ho avuto molto spazio, devo conquistarmi minuti di gioco strappandoli al centro titolare che ha giocato in FIBA American classificandosi terzo con l’Argentina, ma confrontarmi costantemente con lui mi è molto utile in allenamento per migliorare la mia tecnica. La scorsa partita è stata quella in cui ho giocato di più: purtroppo, complice anche l’emozione di partire titolare in quintetto, sono stato penalizzato dai troppi falli commessi nei primi minuti, ma ho comunque giocato abbastanza bene! Finalmente sono risucito a raggiungere un mio obiettivo personale che era quello di mettere su massa muscolare e ora sono arrivato a ben 95 Kg. Spero di riuscire a venire a Savigliano al più presto e di passare a salutarvi, anche non sarà facile in quanto sono molto impegnato tra basket e scuola. Mi tengo aggiornato anche sui risultati della prima squadra, non è bello perdere due partite di fila, ma sono sicuro che i ragazzi reagiranno al meglio e che ce la metteranno tutta. 
Un grosso in bocca al Lupo ai ragazzi della D per il derby di venerdì e un grandissimo abbraccio a tutti piccoli “GRANDI” GATORS!!! GO GATORS!!!"

Nico

Al via la stagione dei Caymans!

Questa sera si alza il sipario sulla nuova stagione dei Caymans. I cuginetti dei Gators sfidano tra le mura amiche del Palazzetto di Cavallermaggiore la compagine di Trofarello alle ore 21,00.
La squadra, che sarà affidata ancora a Gio Mondino, coadiuvato per questa stagione da Daniele Tamagnone (ottima addizione), appare trasformata nei protagonisti ma non nell'intento: divertimento e crescita tecnica.
La squadra ha acquisito Capitan Macho Tallone e El Ciolo Colombano dai Gators, Gabriele Donalisio, Mirko Marano, Robi Luddeni, Ricky Borsa, Sam Crosetto, Fabio Orsini, Nicolò Capello ed Andrea Pennicino che si vanno ad aggiungere ai veterani Giambrone, Riva, Alasia, Villois, Dalmasso e Geuna.
Continueranno a vestire la canotta biancorossa anche Ricky Gemma ed Erik Burdese in modo da accumulare esperienza da riversare in serie D.
Un ringraziamento particolare va ai ragazzi che per vari motivi hanno smesso di giocare, come Borello, Cerutti, Alloa Casale, Mellano, Amoroso, Fruttero e Rignanese. Da stasera si fa sul serio, Go Caymans!

U13 REG.: ASD PROMOSPORT – ABC SERVIZI GATORS 115 – 4

ABC SERVIZI Gators: Fantini 2, Gallo 2, Armando 0, Audero 0, Borile 0, Craco 0, El Rhorfi 0, Ianniciello 0, Levrone 0, Prunotto 0, Racca 0. All. Dalmasso-Toselli.

Promosport: Petrucci 15, Castellino 14, Lucia A. 12, Lucia Il. 12, Origlia 12, Falco 10, Mereta 10, Berardo 6, Mastrangelo 6, Bruschetto 4, Rosso 2, Tallone 2. All. Di Meo.

Sabato 26 ottobre i giovani Alligatori sono ospiti di Cuneo per la prima giornata di campionato. Per molti si tratta dell’esordio assoluto in una gara ufficiale. L’emozione e la maggiore esperienza dei padroni di casa si fanno sentire e i primi due quarti sono appannaggio della formazione cuneese. Nella seconda metà di gara i Gators entrano sul parquet con tutt’altro piglio: l’intensità aumenta e i giovani alligatori si buttano su ogni pallone, riuscendo a limitare le sortite offensive di Cuneo. Anche in attacco i biancorossi riescono a sbloccarsi, costruendo buone azioni e trovando la via del canestro. Nel complesso vanno elogiate la generosità e la dedizione di ogni giocatore e giocatrice. Tutta la squadra infatti, nonostante le difficoltà e i punti di svantaggio, ha lottato in ogni azione fino alla sirena finale contro un avversario di altissimo livello, destinato a dominare il campionato.

Prossimo incontro: Domenica 03/11/2013 ore 11 ABC SERVIZI Gators – Basket Team 71 (PALAZZETTO DELLO SPORT - Via Principessa Mafalda 9 - RACCONIGI - (CN)).
--
 Marco Dalmasso

giovedì 24 ottobre 2013

Le giovanili Gators ai nastri di partenza!

Mentre la prima squadra di serie D ha affrontato le prime partite di campionato e i numerosi centri minibasket Gators registrano numeri da capogiro in termini di iscrizioni, anche le squadre del settore giovanile sono al lavoro per preparare al meglio la nuova stagione. Quest’anno gli Alligatori raddoppiano: grazie alle moltissime adesioni, a Racconigi sono state formate due squadre, una di categoria Under 13, l’altra di categoria Under 14.
La prima sarà guidata da Marco Dalmasso, la seconda da Marco Villois, entrambi freschi di patentino, in seguito all’abilitazione ottenuta nel mese di Luglio. I due nuovi allenatori potranno contare sull’appoggio di Matteo Bertozzi nell’Under 13 e di Mirko Marano nell’under 14.
Ma le novità non finiscono qui. La società dei Gators, da sempre attenta alla crescita e alla valorizzazione dei giovani durante il loro percorso di crescita, ha costituito una vera e propria equipe dedicata alle due giovanili. Durante la settimana, infatti, gli allenatori hanno la possibilità di confrontarsi, discutere e  dialogare con Gigi Toselli, responsabile del settore giovanile , e con i due coach della serie D, nonchè ex allenatori dell’Under 13, Francesco Nasari e Daniele Scotta. Tre allenatori dall’esperienza sconfinata, che non hanno bisogno di presentazioni visti i meriti acquisiti sul campo in questi anni.
Il lavoro di squadra nello staff, oltre a determinare una crescita reciproca sia tecnica che umana, non può che portare benefici ai giovani cestisti, i quali sono valorizzati dall’impegno a tutto campo della società.
L’entusiasmo dei giocatori è indescrivibile. L’obiettivo degli Alligatori è “vincere”, ma non nel senso comunemente associato al termine. Vincere per i Gators  è  divertirsi, migliorare, dare il massimo, fare gruppo e creare nuove amicizie. Per la società i risultati del campo, seppur importanti, vengono in secondo piano e l’agonismo esasperato deve lasciare posto ai veri valori dello sport.
--
Marco Dalmasso

martedì 22 ottobre 2013

IL PAGELLONE: Giaveno - Gators

Brutta sconfitta e partita da dimenticare in fretta. Bisogna cambiare l'approccio alla partita, soprattutto contro squadre ben attrezzate come Giaveno. Rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo duro in allenamento per presentarci al meglio contro Sagrantino. Go Gators!




IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 5+
Non incide come nelle precedenti partite, segna qualche bel canestro ad inizio gara, ma si spegne nella seconda metà dell'incontro. ANNEBBIATO.

BURDESE: 6
Vista la presenza di due soli lunghi, viene buttato nella mischia e si comporta bene, battendosi in difesa e facendo del suo meglio contro i forti lunghi avversari. IN CRESCITA.

CALDARONE: 5/6
Prova a mettere in campo la sua proverbiale grinta, ma non dà alla squadra il solito cambio di ritmo. Trova buone iniziative nel finale, ma ormai Giaveno ha messo la partita in cassaforte. FRENATO.

CERUTTI: 6,5
Fa del suo meglio in cabina di regia, prova a dettare i ritmi giusti, ma non trova il bandolo della matassa. Resta comunque uno degli ultimi a mollare. VOLENTEROSO.

FISSORE: 6/7
Nonostante la differenza di centimetri rispetto ai lunghi avversari, lotta come un leone sotto i tabelloni, conquistando numerosi rimbalzi e segnando buoni canestri. Qualche scelta sbagliata in attacco, ma resta tra le poche note positive della partita. LEONE.

GEMMA: 5/6
Prova a limitare i tiratori avversari, si appiccica a Colmo, ma paga l'esperienza dell'avversario, che riesce comunque a trovare buoni canestri. GENEROSO.

GHIONE: 5
All'esordio stagionale non riesce ad esprimersi al meglio. Si mette a disposizione in più ruoli, adattandosi a fare il 4 atipico vista la carenza di lunghi di ruolo. Manca però il solito apporto di grinta e carisma. SPENTO.

MISSENTI: 5+
Manca di continuità, la sua partita è un continuo alternarsi di alti e bassi. Segna la bomba del meno 7 a metà partita, ma non incide come potrebbe sia in attacco che, soprattutto, in difesa. VOLUBILE.

NASARI: 7
Prova più volte a prendere per mano la squadra. In attacco si prende molte responsabilità, cercando di riportare sotto i suoi, in difesa cerca di dare il buon esempio, lottando su ogni pallone. GRINTOSO.

NICOLA: 5/6
Poco tutelato, inizia bene, poi viene bersagliato sia dalla difesa avversaria, sia dagli arbitri, che lo costringono a uscire anzitempo per falli. LIMITATO.

NASARI F.-SCOTTA: 4,5
Non riescono a infondere il giusto atteggiamento alla squadra, che sbaglia completamente l'approccio al match. La scelta di portare una squadra "piccola", con soli due lunghi e un solo playmaker, si è rivelata sbagliata. COLPEVOLI.

VOTO SQUADRA: 5
Una partita no ci può stare, ma bisogna migliorare l'approccio alla partita, soprattutto contro squadre forti e la grinta in difesa per evitare altre sconfitte così pesanti. ASSOPITA.

lunedì 21 ottobre 2013

domenica 20 ottobre 2013

GIAVENO - ZETAEMME GATORS 87-63

Parziali: 22-21, 19-13, 22-19, 24-10.

ZETAEMME Gators: Nasari M. 20, Fissore 14, Missenti 9, Ambrogio 7, Nicola 6, Ghione 5, Caldarone 2, Burdese, Gemma, Cerutti. All. Nasari F.- Scotta.

Giaveno: Ciraci 18, Colmo 17, Gatta 13, Forlico 11, Poggio 9, Colombatto 7, Cesarini 4, Soncin 3, De Arcangelis 3, Montanaro 2, Lardone, Miola. All. Bianco.

Venerdì 18 i Gators sono impegnati in trasferta contro la capolista Giaveno, squadra ostica, di grande esperienza e con ottime individualità.
I coach Nasari e Scotta devono rinunciare a Roggero e Sabena, fermati da problemi muscolari e scelgono di portare soli due lunghi di ruolo, con l'intento di aumentare il ritmo e l'aggressività difensiva.
Nei primi minuti del match le due squadre si equivalgono, Giaveno si affida ad ottime iniziative di Gatta, che porta avanti i suoi, i Gators rispondono con Fissore e Nicola che trovano buoni canestri nel pitturato.
Nella seconda metà del primo quarto Giaveno spinge sull'acceleratore, grazie soprattutto a Ciraci, che segna a ripetizione dalla lunga distanza e Forlico che trova buoni canestri in entrata sugli scarichi.
Sull'altro lato del campo, Cerutti prova a mettere ordine, affidandosi soprattutto a Nicola, che non riesce a trovare la via del canestro, a causa della difesa molto fisica che gli viene riservata.
Nel secondo quarto i Gators provano ad abbassare il quintetto, schierando Ghione da 4 atipico e un quintetto da corsa con Nasari, Caldarone, Missenti e Fissore. I cambi non danno però i risultati aspettati, la difesa è troppo remissiva e in attacco non si riesce ad alzare il ritmo come voluto, andando a sbattere contro la difesa e i cm di Giaveno. Sul fronte opposto, Cesarini continua a gestire bene l'attacco dei suoi, servendo Colmo e Ciraci che permettono a Giaveno di allungare fino al +10. La bomba di Missenti sulla sirena di fine quarto riporta i Gators a -7, ma l'inerzia è tutta dalla parte dei padroni di casa.
Al rientro in campo Nasari prova a suonare la carica, difendendo forte e recuperando due palloni consecutivi, trasformati in punti preziosi.
Ai Gators manca però la cattiveria agonistica mostrata nelle partite precedenti e Giaveno riesce a controllare bene il match, gestendo bene il vantaggio.
A Nicola viene fischiato il quarto fallo e i coach Nasari e Scotta provano a schierare la zona; Giaveno mantiene la calma e attacca con pazienza, trovando buoni canestri con Cesarini e Ciraci. Si arriva all'ultimo quarto con Giaveno avanti di 10.
L'ultimo periodo è un monologo dei padroni di casa, i Gators non hanno la forza di reagire, in attacco manca fluidità e ci si affida troppo spesso ad iniziative individuali, mentre in difesa manca la grinta necessaria per provare a ribaltare il match. Giaveno allunga meritatamente fino all'87-63 finale.
Sconfitta pesante, figlia di un approccio sbagliato alla partita; bisogna reagire fin dal prossimo incontro, contro Sagrantino, dove servirà tutta la grinta e la voglia di vincere dei Gators per portare a casa i due punti.

Prossimo incontro: Lunedì 28/10/2013 ore 21,15 Sagrantino – ZETAEMME Gators (PALACOLLEGNO - Via Antica Rivoli 21 - COLLEGNO - (TO)).

giovedì 17 ottobre 2013

L'articolo de "Il Saviglianese" sul minibasket Gators a Savigliano!

Ecco l'articolo uscito questa settimana su "Il Saviglianese", dopo che un giornalista della testata ha fatto visita alla lezione minibasket di Savigliano del giovedì alla palestra delle scuole medie "Schiaparelli".
Tantissimi piccoli alligatori hanno riempito la palestra in queste prime lezioni!
Siamo onorati che il nostro progetto abbia coinvolto così tanti bimbi e così tante famiglie e speriamo di poter ampliare e migliorare la nostra offerta, trovando qualche spazio in più, durante l'anno, nelle strutture saviglianesi!
Go Gators!!!



La classifica dopo la terza giornata della Serie D



L'articolo dopo la terza giornata della Serie D su "Il Saviglianese"



Le foto della terza giornata della Serie D



mercoledì 16 ottobre 2013

martedì 15 ottobre 2013

IL PAGELLONE di Dalmax: Gators - Pino To

Match emozionante, sfuggito agli Alligatori solo negli ultimi secondi. Ecco le pagelle della sfida, buona lettura e GO GATORS!!!






IL PAGELLONE:


AMBROGIO: 7/8
Scelte di tiro eccellenti e percentuali altissime. La rimonta di fine secondo quarto porta la sua firma e la prestazione è più che ottimale. INFALLIBILE.

BONGIOVANNI: 6,5
Prende le redini dell’incontro sfornando assist preziosi per i compagni. Nel finale di gara è decisivo nelle azioni più delicate del match. ISPIRATO.

BURDESE: s.v.

CALDARONE: 7
Mostra di essersi inserito alla perfezione nei meccanismi degli Alligatori. Il suo dinamismo e la sua aggressività determinano un salto di qualità. ARGENTO VIVO.

FISSORE: 6/7
Non si lascia intimidire dai lunghi avversari e trova diversi canestri nel pitturato grazie a movimenti possenti ed esplosivi. MURAGLIA.

GEMMA: 6
Entra in campo con umiltà e spirito di abnegazione, dando il massimo in difesa e gestendo bene i possessi offensivi. SCRUPOLOSO.

NASARI M.: 6,5
Per larghi tratti mostra di essere immarcabile e di fare davvero la differenza. Poco tutelato dagli arbitri, si innervosisce un po’ nel finale. BERSAGLIATO.

NICOLA: 6,5
È guardato a vista dai difensori avversari, che gli concedono poco spazio. Nell’ultimo quarto è riuscito a far la differenza, ma stavolta non è bastato. DETERMINATO.

ROGGERO: 6+
Braccato dai difensori avversari, fatica più del solito a costruire gioco. A causa di un infortunio è costretto a saltare la parte conclusiva della gara. ASSEDIATO.

SABENA: 6,5
Prestazione di sostanza sotto le plance e a rimbalzo, dove costringe gli avversari a commettere fallo per fermarlo. Serata non fortunata dalla lunetta. SENTINELLA.

NASARI F.-SCOTTA: 5/6
Non restano immuni dal nervosismo creatosi durante la partita in seguito a episodi dubbi, perdendo un tantino di lucidità. TESI.

VOTO SQUADRA: 5,5
Nel momento più importante sono mancati i nervi saldi necessari a portare a casa la vittoria. Resta comunque la soddisfazione di aver giocato alla pari contro avversari di livello. INQUIETA.
--
Marco Dalmasso

domenica 13 ottobre 2013

L'intervista dopo la partita con Pino Torinese!



ZETAEMME GATORS - PINO TORINESE 64-66

Parziali: 9-18, 21-16, 14-14, 20-18.

ZETAEMME Gators: Nasari M. 16, Ambrogio 13, Nicola 10, Caldarone 8, Fissore 8, Sabena 4, Roggero 3, Bongiovanni 2, Gemma 0, Burdese n.e. All. Nasari F. - Scotta.

Pino Torinese: Augeri 16, Quagliolo 16, Antoniotti 10, Pecollo 10, Rocco 7, Menzio 5, Allione E. 2 Bertulessi 0, Cochis 0, Allione F. n.e., Di Bari n.e., Miglio n.e. All. Cibrario.

Venerdì 11 ottobre i Gators affrontano tra le mura amiche la compagine di Pino Torinese, appaiata assieme agli Alligatori in testa alla classifica. L’avvio del match è all’insegna dello stallo: entrambi i quintetti sono contratti e per due minuti i canestri rimangono inviolati. Sono gli ospiti a sbloccare il punteggio grazie a due realizzazioni consecutive. I primi punti dei padroni di casa portano la firma di Caldarone, subito nel vivo del match. I torinesi provano ad allungare, ma prima Nicola va a segno su uno splendido assist di Nasari, poi ancora Caldarone trova il bersaglio dall’arco. A 5 minuti dalla prima sirena il punteggio è in parità a quota 9. Nel finale di quarto i Gators non trovano più la via del canestro e subiscono un parziale di 9-0. Al termine del primo periodo il tabellone segna 18 a 9 per Pino Torinese. Al rientro sul parquet, Nasari confeziona una giocata da tre punti riducendo così lo scarto. Successivamente Fissore mette a referto i primi punti del match ben imbeccato da Bongiovanni. Tutti i tentativi di colmare il gap sono però vanificati dagli ospiti, estremamente efficaci dalla lunetta. Dopo pochi minuti nel secondo quarto, il punteggio sorride ancora ai torinesi (24-16). Nasari prende il comando delle operazioni segnando 7 punti consecutivi, ma Pino torinese non demorde e ancora dalla lunetta mantiene salda la leadership. Prima del giro di boa, i canestri di Roggero e Caldarone, la difesa pressante di Gemma e la tripla di Ambrogio allo scadere riportano i Gators in scia agli avversari. La prima metà di gara, infatti, si chiude sullo score di 34 a 30 per i torinesi. Al cambio di campo la sfida riprende da dove si era interrotta. Ambrogio mostra di essere in serata realizzando ripetutamente dall’arco, ma gli ospiti trovano sempre la forza di rispondere. Dopo 4 minuti gli Alligatori rincorrono ancora sul 42 a 35. Fissore continua ad essere una spina nel fianco per la difesa in maglia verde, trovando ottime conclusioni nel pitturato assieme al dinamico Sabena. Un’altra tripla di Ambrogio porta i Gators a meno 2 (42-40), preludio del pareggio griffato dall’imprendibile Nasari a 3 giri di lancette dall’ultima pausa. Pino torinese reagisce e chiude il terzo periodo avanti di 4, sul punteggio di 48 a 44. Nell’ultima frazione di gara gli ospiti provano nuovamente la fuga, ma Fissore continua ad essere un fattore sotto le plance. Il nuovo sorpasso Gators, sul 52 a 51 porta la sua firma. Segue una fase eccitante del match: la leadership dell’incontro cambia vicendevolmente in ogni azione e il risultato è sempre più incerto. Bongiovanni semina gli avversari come birilli e Nicola fa valere i suoi centimetri e abilità tecnica sotto le plance. Giunti agli ultimi 5 minuti di gioco, i torinesi, sotto di 3 lunghezze, sono costretti al time out. Sebbene il risultato sia ancora in discussione, l’inerzia sembra pendere dalla parte degli Alligatori. Pino torinese riesce però ad agguantare il pareggio e a materializzare il sorpasso sfruttando due falli tecnici fischiati ai Gators nella stessa azione (il terzo della partita ai danni degli Alligatori). Dopo tutti questi liberi, che si riveleranno determinanti per il risultato finale, sono ora i padroni di casa a dover rincorrere, staccati di tre lunghezze. A 49 secondi dalla fine Nicola riporta i suoi a meno 1. Gli ospiti guadagnano altri liberi e a pochi secondi dal termine sono avanti di due (66-64). Nasari, dopo un fallo subito, avrebbe la possibilità dalla lunetta di ottenere il pareggio ma i suoi tiri liberi si infrangono sul ferro. Vince Pino Torinese 66 a 64. Matura la prima sconfitta degli Alligatori sul parquet amico di Caramagna. I padroni di casa possono comunque sorridere per aver giocato alla pari contro una formazione ostica per tutti i 40 minuti.

Prossimo incontro: Venerdì 18/10/2013 ore 21,15 Giaveno – ZETAEMME Gators (Palazzetto dello Sport – Via Colpastore 27 – GIAVENO (TO)).

mercoledì 9 ottobre 2013

martedì 8 ottobre 2013

domenica 6 ottobre 2013

IL PAGELLONE: Asti - Gators

Seconda partita e seconda vittoria per i Gators. Come sempre...ecco le pagelle dei protagonisti del match! GO GATORS!






IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 7+
Apre e chiude la ripresa (mettendo il risultato in cassaforte) con il suo marchio di fabbrica. OBICE.

BURDESE: 6
Una decina di minuti di esperienza per il giovane Gator, utili per farsi le ossa. VOLENTEROSO.

CALDARONE: 6,5
Si sta integrando sempre più negli schemi e mette a disposizione tutta la sua energia su entrambi i lati del campo. BOOST.

CERUTTI: 6+
Senza troppa difficoltà gestisce l’attacco e colleziona assist. RODAGGIO.

FISSORE: 8,5
Ottima prova, su entrambi i lati del campo, caratterizzata da una grandissima intensità e da ottime scelte offensive e costellata da una doppia doppia di rilievo. RAMBO.

GEMMA: 6-
Non troppo grintoso e attento come al solito. Perde un po’ troppi palloni. DISTRATTO.

NASARI: 7,5
Guida la squadra per tutto il match con giocate, assist e punti. Non felicissime le percentuali al tiro. STELLA POLARE.

NICOLA: 6
Il nostro totem ha le polveri un po’ bagnate e anche lui sbaglia qualcosa di troppo al tiro. APPANNATO.

ROGGERO: 6+
Cerca di impostare il ritmo alla partita sulle corde più congeniali alla squadra. METRONOMO.

SABENA: 6/7
Litiga un po’ con il ferro ma è sempre il dominatore assoluto dei rimbalzi...ma non è una novità. RODMAN.

L'intervista ai coach dopo la partita con Asti!



sabato 5 ottobre 2013

OMEGA ASTI - ZETAEMME GATORS 51 - 76

Parziali: 2-18, 8-7, 13-22, 28-29.

ZETAEMME Gators: Nasari 18, Ambrogio 14, Fissore 12, Nicola 9, Sabena 9, Caldarone 4, Gemma 4, Cerutti 3, Burdese 2, Roggero 1. All. Nasari F. - Scotta.

Asti: Villero 15, Borio 9, Glinac 8, Amico 6, Bocchino 4, Morra 4, Risso 3, Aufiero 2, De Michelis 0, Ferro 0, Paracchino n.e. All. Biglia - Crisci.

Venerdì 4 Ottobre i Gators sono impegnati in trasferta sul campo dell'Omega Asti, neopromossa che nella prima giornata ha vinto con ampio margine contro Castelnuovo.
Fin dall'entrata in campo si capisce che l'atmosfera in cui si svolgerà la partita sarà incandescente, i tifosi di casa, infatti, iniziano fin dal riscaldamento ad incitare i propri beniamini, con cori, striscioni ed un tifo assordante.
I coach Nasari e Scotta scelgono un quintetto composto da Roggero in cabina di regia, Nasari e Ambrogio guardie, Fissore e Sabena sotto i tabelloni. L'inizio della gara vede entrambe le squadre molto contratte, il punteggio resta sullo 0-0 per qualche minuto, poi Sabena da sotto e Nasari da fuori sbloccano il risultato. Per tutto il primo quarto Asti non riesce a trovare la via del canestro, segnando soli 2 punti, mentre i Gators, nonostante delle percentuali rivedibili, riescono a scavare il primo break, grazie alle iniziative di Nicola e Fissore, che dominano nel pitturato e permettono agli alligatori di chiudere il primo periodo sul punteggio di 2-18.
Nel secondo quarto entrambe le squadre continuano a litigare col ferro, Asti schiera la zona 2-3, e i tiratori dei Gators hanno le polveri bagnate. Roggero e Cerutti provano allora ad affidarsi ai lunghi, ma anche i tiri dalla media distanza non vanno a bersaglio. Si va al riposo lungo sul punteggio di 10-25 dopo due quarti pieni di errori su entrambi i fronti.
Nel terzo quarto, guidata dal suo pubblico, Asti prova a spingere sull'acceleratore per rientrare in partita, ma dopo un 5-0 iniziale, Ambrogio piazza due bombe consecutive che ricacciano indietro i padroni di casa, i Gators attaccano con pazienza la zona e Fissore e Sabena si trovano a meraviglia, realizzando dei buoni canestri da sotto.
Caldarone e Gemma si alternano in un lavoro di pressione sul playmaker avversario che dà i suoi frutti e porta a diverse palle recuperate. Si arriva all'ultimo quarto con i Gators in vantaggio di 24 punti e la partita in cassaforte.
Nell'ultimo quarto le squadre si affrontano a viso aperto, Asti riesce finalmente a esprimere il proprio gioco, sospinta da Borio e Villero; coach Nasari dà ampio spazio ai giovani Burdese e Gemma, che hanno a disposizione minuti preziosi per fare esperienza in un campionato difficile come la Serie D, Nasari è precisissimo dalla lunetta e Fissore continua a strappare rimbalzi a ripetizione e convertirli in canestri, consentendo ai Gators di gestire il vantaggio e chiudere l'incontro sul 51-76.
Una partita non bella, caratterizzata dai troppi errori al tiro, ma vinta comunque con ampio scarto dai Gators, a dimostrazione di come la squadra abbia grandi margini di miglioramento. Venerdì prossimo a Caramagna servirà una prestazione di gran lunga più convincente per avere la meglio sulla corazzata Pino T.se. Go Gators!

Prossimo incontro: Venerdì 11/10/2013 ore 21,15 ZETAEMME Gators - Pino T.se (Palasport - Strada Carmagnola 5 - Caramagna (CN)).

venerdì 4 ottobre 2013

I Gators sbarcano a Caramagna!


Dalla stagione 2013-2014 appena iniziata l’Associazione Sportiva Dilettantistica B.C. Gators ha una nuova casa in cui disputare le gare della propria prima squadra di Serie D.
Si tratta della rinnovata e bellissima struttura del Palasport di Caramagna che ha ricevuto nel corso dell’estate un eccellente quanto rapido ed efficace restyling a cura del gestore incaricato, Sig. Dario Lamberti, patron della società di calcio a 5 di serie A2 CLD di Carmagnola.
L’impianto sito in via Carmagnola 5, in ottima posizione per poter essere raggiunto essendo alla periferia della città a poche centinaia di metri dalla Statale per Carmagnola e Fossano, è stato interamente rinnovato al suo interno con la collocazione di un pavimento a parquet con tracciati i campi di calcio a 5, pallavolo e ovviamente basket, al posto del fondo in cemento che presentava diverse criticità, con l’installazione delle strutture ausiliarie (porte da calcio a 5, rete da volley, canestri, attrezzature elettroniche segnapunti, impianto audio, arredi vari) e cosa, importantissima, con la ricollocazione degli spazi tribuna.
Se, infatti, precedentemente il Palasport presentava i posti a sedere per il pubblico in posizione sopraelevata su uno dei due lati corti del campo di gioco, ora, con l’acquisto di tribune componibili mobili, è dotato di quasi duecento posti a sedere (184 per la precisione) a bordo campo e sul lato lungo, posizione che garantisce, a differenza della precedente, una visibilità ed un coinvolgimento totali nelle azioni di gioco che su di esso hanno luogo.
Lo spazio sopraelevato dove erano precedentemente collocati i posti pubblico, è stato abilmente riconvertito in una confortevole ed ampia palestra per le arti marziali e la ginnastica, mentre l’area servizi e spogliatoi è stata resa perfetta per gli usi da parte delle squadre, degli arbitri e, ovviamente, del pubblico, con accessi facilitati e attrezzature anche ad uso dei diversamente abili.
Siamo molto contenti dell’accordo per la gestione del Palasport per i prossimi anni, stipulato dall’Amministrazione Comunale con il Sig. Lamberti, che prevede un notevole investimento da parte sua per ristrutturazione, ammodernamento ed adeguamento dell’impianto, con opere che rimarranno a disposizione per sempre della nostra Città – ha commentato l’Assessore allo Sport caramagnese, Luigi Chiaraviglio – Si è trattato di un’operazione lungimirante e generosa di cui ringraziamo di cuore il Sig. Lamberti.
Nel contempo ci auguriamo che questo intervento favorisca ancora di più l’utilizzo del rinnovato Palasport da parte dei cittadini, considerato che con le migliorie apportate esso diventa una struttura tra le più belle della regione, in grado di ospitare degnamente eventi anche di notevole rilevanza.
Accogliere la società cestistica B.C. Gators, con cui negli ultimi anni abbiamo sperimentato proficue occasioni di collaborazione, specie nelle attività per i giovani e, nello scorso giugno, con la realizzazione della Festa Gators di fine stagione, anche per le gare delle due sue prime squadre, ha comportato l’immediata omologazione del campo da parte della Federbasket non solo per il Campionato di Serie D Regionale e categorie senior inferiori, ma anche per tutte le gare giovanili da quelle di più alto livello al Minibasket e questo ci fa sperare che, con l’aiuto della società dell’alligatore, si possano realizzare in futuro delle belle manifestazioni sportive sul nostro parquet.
Siamo, quindi, felicissimi di dare il benvenuto ai Gators che hanno esordito venerdì scorso proprio a Caramagna contro il forte Agnelli Torino nella prima gara della Serie D, con un’ottima prestazione ed una vittoria di buon auspicio per 86-74, ed invitiamo caldamente tutti, caramagnesi e non, a venire a tifare Gators, ma non solo, nel nostro bellissimo Palasport!

Le foto della prima giornata della Serie D



martedì 1 ottobre 2013

IL PAGELLONE di Dalmax: Gators - Agnelli

Prima edizione della nuova stagione! Si comincia con una vittoria e una novità: per i voti verrà fatta una media tra le valutazioni degli allenatori, mentre giudizi e aggettivi resteranno a cura del sottoscritto. Buona lettura e…GO GATORS!!!




IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 6
Le percentuali non sono altissime, ma quando è necessario trova il fondo della retina dall’arco con buona costanza. È sua la tripla che nel finale di partita chiude di fatto i conti. COSTRUTTIVO.

BURDESE: 6
Entra in campo con la giusta carica agonistica e si cala bene all’interno degli schemi dei Gators. C’è ancora molto margine di miglioramento, ma l’inizio di stagione è più che positivo. SOLIDO.

CALDARONE: 6,5
La sua esplosività non ha eguali. Spacca in due il ritmo della partita con un mix di intensità difensiva e concretezza difensiva, determinando non pochi benefici alla sua squadra. FRIZZANTE.

FISSORE: 6,5
È padrone incontrastato di ogni rimbalzo. In attacco si muove ordinatamente trovando spesso la via del canestro. Qualche imprecisione nel finale, ma è abile a guadagnare i tiri liberi decisivi. GRANITICO.

GEMMA: 6+
Ottimo esordio per il giovane Alligatore, che contribuisce alla causa con una difesa tenace e impreziosisce la performance con punti di ottima fattura. La strada intrapresa è quella giusta. PRAGMATICO.

MISSENTI: 6,5
Quando decide di andare a canestro non c’è nessuno in grado di fermarlo. Ogni contatto che subisce è inutile e non fa che aumentare la spettacolarità delle sue azioni. IMPETUOSO.

NASARI M.: 7,5
Mostra fin da subito di essere di un’altra categoria. Trasforma in oro ogni pallone che tocca, vuoi con una giocata sopraffina per eludere la difesa, vuoi con un assist imprevedibile per i compagni. RE MIDA.

NICOLA: 8
Stagione nuova, abitudini vecchie. Il nostro centro si dimostra ancora decisivo e vero trascinatore offrendo un repertorio della sua classe sopraffina. Resta immarcabile per tutta la partita. DIROMPENTE.

ROGGERO: 6,5
In cabina di regia è un direttore d’orchestra. La sua presenza dà sicurezza alla squadra e sotto la sua supervisione gli schemi degli Alligatori riescono perfettamente. Prestazione ottimale. DILIGENTE.

SABENA: 7+
Maestoso nel pitturato, è caparbio nel convertire in punti molti rimbalzi offensivi. È autore del parziale che porta i Gators al massimo vantaggio e resta uno dei perni fondamentali della squadra. FEROCE.

NASARI F.-SCOTTA: 6,5
Gestiscono al meglio le rotazioni e non si lasciano intimidire dal repentino riavvicinamento dei torinesi. Da lavorare sul blackout di terzo periodo. METODICI.

VOTO SQUADRA: 7
Nella prima metà della partita gioca un basket spumeggiante, mentre negli ultimi due quarti qualche distrazione difensiva complica le cose, nonostante un controllo pressochè totale sulla partita. INTERMITTENTE.
--
Marco Dalmasso

L'intervista ai coach dopo la partita con Agnelli!