mercoledì 28 dicembre 2011

Le interviste dell'Airone: Marco "Face" Faccia

A grande richiesta tornano le interviste dell'Airone Villo, il primo ospite stagionale di questa ormai famosissima rubrica e' il nuovo playmaker Marco "Face" (o "Feis") Faccia. La parola all'Airone...

1) Ciao Face, prima osservazione, strettamente personale: con il tuo arrivo e quello di Fix, si può dire che il vecchio gruppo ’89 diventa sempre più numeroso, cosa ne pensi?

Penso sia una cosa estremamente positiva perchè il gruppo secondo me viene prima di tutto, se si é amici fuori dal campo quest lo si puo trasferire all'interno e quindi dare sempre quel qualcosa in piu'..

2) Scegliendo i Gators sei sceso di categoria, come mai questa scelta?

Nonostante Carmagnola mi avesse prolungato di un anno il contratto ho deciso di scendere di categoria per la serrata corte ricevuta da Febbraio in poi dai Gators; vedendo qualche partita non ho avuto dubbi perche' lo spirito di gruppo e l'amalgma che si vedeva da fuori era troppo invitante...inoltre mi piace il progetto e ho voglia di aiutare i Gators a fare quel passino in piu' rispetto allo scorso anno...

3) Come molti Gators hai lasciato l’Amatori Basket Savigliano negli anni precedenti, per quale motivo?

Il motivo principale preferisco tenerlo per me, ma per alcuni fatti avvenuti nell'ultimo anno ho deciso di fare esperienze al di fuori di Savigliano che mi facessero crescere come giocatore e come uomo.

4) Uno dei tuoi fondamentali migliori è forse il tiro dai 3 punti, trovata qualche difficoltà l’anno scorso ad adattarti alla nuova linea?

Sicuramente all'inizio non e' stato facile, ma piano piano ho scaldato la mano e spero di averla scaldata bene per quest'anno!!!

5) I Gators, 2 anni fa, hanno festeggiato la promozione in Serie D, ed è stata una grandissima emozione, tu invece hai avuto la possibilità e il merito di festeggiare una promozione in C1, deve essere stata una grande soddisfazione?

A livello sportivo e' stato l'anno e la soddisfazione piu' grossa della mia vita...sicuramente vincere una promozione in c2 non deve essere da meno...

6) Nonostante la tua giovane età hai già maturato una grandissima esperienza in campionati senior, pensi di essere già abbastanza esperto o dovrai ancora continuare a "crescere"?

Penso di avere un minimo di esperienza per affrontare una serie D, ma anche qua dovro' imparare moltissimo ed e' proprio questo che mi da' ulteriori stimoli...

7) Nonostante tu sia appena arrivato, un Gator ha lasciato il suo affezionatissimo numero di maglia "11" per concederlo a te, qual è il tuo ringraziamento?

Beh non esisterà mai un grazie cosi' forte per farglielo capire perche' forse solo io so cosa e' l'11 per me...in ogni caso ha fatto un gesto talmente bello che mi toccherà offrirgli da bere tutto l'anno :-p

8) Anche per te, la solita ultima domanda, cosa pensi dell’intervista e dell’intervistatore?

Intervista molto completa e soprattutto un intervistatore meraviglioso!!!

martedì 27 dicembre 2011

UNDER 17 REG.: FOSSANO – SFEL CAVALLERMAGGIORE 57 - 55

Parziali: 17 - 12, 11 - 16, 13 - 18, 16 - 9.

SFEL Cavallermaggiore: Appendino 19, Bosio 11, Gemma 10, Mellano 4, Plaia 4, Baradello 3, Pampiglione 2, Burdese 2, Amoroso 0.  All. Toselli-Dalmasso

Fossano: Racca 17, Intini 16, Alaimo 7, Manassero 6, Spinelli 4, Agnelli 2, Nuzzello 2, Brero 2, Amianto 0, Gaveglio 0, Pistone 0.

Sfiora la vittoria in trasferta a Fossano l'Under 17 Gators, che non riesce a conquistare i due punti dopo 40 minuti di battaglia. La SFEL si presenta con le assenze per infortuni di Alloa Casale e Mana, Amoroso in panchina per onor di firma dopo una caduta in moto.
Il primo quarto è tutto di marca dei padroni di casa che padroneggiano il campo, mentre gli ospiti assistono al match. Nel secondo quarto i Gators prendono fiducia e rimontano il passivo pareggiando a fine quarto. Partita sempre punto a punto, ma sul finire del terzo quarto la SFEL chiude con un'ottima pallacanestro avanti di 5 lunghezze. Nell'ultima frazione si gioca sempre in parità dove solo a fil di sirena i padroni di casa ottengono la vittoria grazie alle giocate del due del '95 Racca e Intini (5 bombe). Per i baby Gators ancora un'approccio alla partita da migliorare, soprattutto in trasferta: le vittorie vanno costruite e serve arrivare PRONTI il giorno della partita e soprattutto bisogna CREDERCI dal primo secondo all'ultimo! Da segnalare l'ottima prova di Appendino, vero leader in campo dei Gators.
La società e lo Staff tecnico augurano un buon Natale e Felice 2012 a tutti i ragazzi e famiglie, sperando in un nuovo anno ricco di soddisfazioni cestistiche e non solo!

Prossimo incontro: Sabato 14/01/2012 ore 17,30 SFEL Cavallermaggiore-Pinerolo (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).

L'articolo dopo la quindicesima giornata della Serie D su "La Stampa"

La classifica dopo la quindicesima giornata della Serie D

Lo scout della quindicesima di campionato della Serie D

lunedì 26 dicembre 2011

IL PAGELLONE di Dalmax: Alba - Gators

Pagelle in clima natalizio per l’ultima giornata del girone di andata. Si conclude con una vittoria strepitosa la prima parte di stagione, in attesa di altre emozioni nell’anno venturo. Buona lettura e i migliori auguri a tutti gli appassionati di questa rubrica…GO GATORS!!!



IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 7+
Giocatore ormai multifunzionale, offre alla causa un range di soluzioni offensive di assoluto pregio. In difesa non molla un secondo l’avversario per tutta la partita, impedendo sempre la ricezione. In attacco alterna le sue micidiali conclusioni da fuori con finte e assist per i compagni, attirando su di se la retroguardia di casa per poi scaricare. PERSPICACE.

BARUZZO: 7
Oltre ai soliti super poteri, stavolta il nostro Alligatore moltiplica anche il numero delle braccia. I suoi tentacoli infatti calamitano ogni pallone vagante e da solo mette in crisi l’intera compagine albese. In attacco delizia con le sue magie, ma il contributo difensivo risulta di certo determinante per il conseguimento della vittoria. MAGNETICO.

CERUTTI: 6,5
Solido nel gestire la squadra nei momenti difficili, nonché abilissimo nel rimanere freddo per gli ultimi giri di lancette, quando trova punti importanti ai fini del risultato. Forse una performance meno roboante delle precedenti, ma indiscutibilmente indispensabile nell’economia della squadra. ORDINARIO

GHIONE: 6,5
Positiva la personalità dimostrata in ogni frangente di gioco e la capacità di costruire azioni avvolgenti. È mancata però la precisione e quella cattività agonistica necessaria a spezzare in due l’incontro. Un pizzico di sfortuna fa calare le sue percentuali, senza però inficiare la sua importanza all’interno delle rotazioni. GENERICO.

FISSORE: 6/7
Comincia in sordina, con qualche errore di troppo in fase realizzativa. Nella seconda parte però si sblocca, garantendo fisicità e qualità in post basso e racimolando canestri preziosi in una partita combattuta. A rimbalzo lotta come un leone, mentre in attacco è guardato a vista dai difensori albesi. MISURATO.

NICOLA: 9
Un gradino, anzi, una gradinata al di sopra di tutti gli avversari. Mette in crisi la retroguardia di casa sia con la sua possenza fisica, sia con i suoi movimenti da capogiro. Molti grattacapi per il coach albese, alla ricerca di una soluzione (inesistente) per contrastarlo. Sicuramente uno dei giocatori più in forma di tutto il campionato. TRAVOLGENTE.

SABENA: 6,5
Grinta e cuore sono innegabili, ma la serata non è di quelle propizie per compilare al meglio il tabellino. Per il resto è ordinato in ogni situazione di gioco e si danna in difesa cercando di contenere al meglio gli avversari, nonostante un po’ di frenesia comprometta conclusioni ben architettate. SBRIGATIVO.

SARVIA: 6/7
Offre alla causa giocate di notevole qualità, trovando il canestro con precisione disarmante. Nessun tiro è forzato e ogni volta che conclude trova spesso e volentieri il bersaglio. Da migliorare la continuità per tutti i quaranta minuti, ma le prospettive sono ottime per un roseo proseguo di stagione. CONSISTENTE.

SCOTTA: 7+
Cambia completamente il volto alla partita. Quando il distacco è ampio e la sfida sembra ormai compromessa, suona la carica con 5 punti di fila e rigenera i compagni per una vittoria ancora possibile. Grande mentalità vincente unita ad uno spiccato senso di genialità tattica sia in difesa che in attacco. BUSSOLA.

ZUCCARELLI: 8,5
Lentamente ma inesorabilmente si prende il centro della scena rifilando una serie impressionante di punti agli imbelli albesi. È una spina nel fianco sotto le plance, dove costruisce in vari modi le fortune degli Alligatori. Grazie ai suoi canestri consecutivi Cavallermaggiore trova la forza per recuperare lo scarto e vincere il match. BELLICOSO.

NASARI: 8
Sempre in controllo anche nelle situazioni più critiche, per esempio quando la gara sembra scivolare definitivamente dalle mani dei Gators. Al posto di scomporsi, trova via via le soluzioni più adatte per il conseguimento dell’ennesimo risultato positivo. DOMINATORE.

TIFOSERIA ALBA: 6
Si accende leggermente nei momenti delicati della partita, dimostrando la sua presenza al palazzetto. INNOCUA.

TIFOSERIA GATORS: 9
Un’autentica colonia si sposta ogni volta per sostenere la propria squadra del cuore. Dal punto di vista sonoro i fan degli Alligatori si sentono assai vivamente, contribuendo a rendere elettrizzante l’atmosfera. SQUILLANTE.

VOTO SQUADRA: 7/8
Esame albese superato brillantemente. Le insidie di un’avversaria affamata di punti e con l’entusiasmo dovuto al cambio allenatore erano molte, ma i Gators hanno saputo stringere i denti e gettare il cuore oltre l’ostacolo, conquistato due punti davvero preziosi per come sono maturati. PALPITANTE.
--
Marco Dalmasso

lunedì 19 dicembre 2011

NUOVA PALL. ALBA - BI ESSE CAVALLERMAGGIORE 63 - 71


Parziali: 22 -18, 9-16, 13-12, 19-25.

BI ESSE Cavallermaggiore: Nicola 19, Zuccarelli 17, Fissore 6, Ambrogio 5, Baruzzo 5, Scotta 5, Cerutti 4, Ghione 4, Sabena 3, Sarvia 3. All. Nasari.

Nuova Pall. Alba: Rissolio 17, Duffaut 12, Pesovki 12, Prono 11, Portinale 10, Burello 1, Cavagnero 0, Scavino 0, Torchio 0, Niang n.e.. All. Priori.

Domenica 18 dicembre gli Alligatori fanno visita ad Alba in occasione dell’ultima giornata del girone di andata. I primi minuti di gioco sono all’insegna dell’equilibrio. Gli albesi, a dispetto di una classifica ingenerosa, si rivelano ardui ed efficaci. Dopo 5 giri di lancette, i padroni di casa conducono per 13 a 10. Alcune evitabili palle perse di Cavallermaggiore permettono agli albesi di allungare. C’è bisogno della genialità di Scotta, che prima da sotto e poi da fuori sigla cinque punti in fila. Questo piccolo break ha il merito di ridare fiducia alla compagine dei Gators, che conclude la prima frazione di gioco sotto di 4 (22-18). Nel periodo successivo gli ospiti scendono sul parquet con tutt’altro piglio. Ambrogio è una saracinesca difensiva, mentre Sabena e Zuccarelli contribuiscono a ridurre lo scarto fino al meno 1. Ogni volta però che gli Alligatori sembrano poter riagguantare gli avversari, il pareggio fugge via inesorabilmente. Una giocata da tre punti di Alba determina lo score di 28 a 25. Tra le fila dei Gators sale in cattedra Nicola, davvero immarcabile per mole e qualità tecnica. L’agognato sorpasso è agguantato da fissore a 1 minuto e mezzo dal termine, sul 31-29. Ma i padroni di casa non ci stanno e rimettono la testa avanti grazie a una serie di buone giocate. La difesa asfissiante di Baruzzo dà i suoi frutti e, beneficiando di possessi extra, prima Nicola ristabilisce la parità, poi Ambrogio segna da tre l’ultimo canestro del quarto. Al giro di boa i Gators, nonostante un difficile avvio, comandano nel punteggio 34-31. Nella seconda metà di gara, gli uomini di coach Nasari sembrano viaggiare a velocità doppia. Pronti, via e Ambrogio riprende da dove aveva terminato, con un canestro dalla distanza. Zuccarelli domina a man bassa nel pitturato, realizzando a più riprese. In seguito Baruzzo e Ghione portano a 8 il vantaggio. Nel finale gli albesi hanno un sussulto e limitano i danni rimanendo ancorati al match. Il tabellone segna 46 a 44 in favore di Cavallermaggiore, quando siamo giunti agli ultimi e decisivi dieci minuti dell’incontro. Gli Alligatori continuano a costruire pregevoli azioni in attacco, ma non riescono a scrollarsi di dosso gli scomodi avversari di casa. A metà periodo, Nicola trova il fondo della retina e subito dopo Baruzzo, incuneandosi tra le maglie albesi, realizza subendo fallo. Quando Ambrogio, dopo aver attirato la difesa, apparecchia per Zuccarelli, il vantaggio è vicino alla doppia cifra (59-50). Partita finita? Niente affatto. I padroni di casa non mollano e mandano a bersaglio la tripla della speranza. Sul fronte ospite, non si segna più con continuità e lentamente ma inesorabilmente il vantaggio si assottiglia. A due minuti dalla sirena il sorpasso di Alba gela i numerosi spettatori di fede bianco rossa. Ancora una volta però Nicola non trema dalla lunetta e materializza il contro sorpasso. Zuccarelli ha il merito di dilatare il gap tra le due squadre, garantendo di fatto la vittoria. In coincidenza con la pausa natalizia si conclude anche il girone di andata di Cavallermaggiore, vissuto da protagonista. Appuntamento per l’anno nuovo, con l’auspicio che porti altre soddisfazioni.

Prossimo incontro: Venerdì 06/01/2012 ore 21,15 ASD Collegno Basketball-BI ESSE Cavallermaggiore ( Palacollegno-Via Antica Rivoli 21-COLLEGNO (TO))
--
Marco Dalmasso

UNDER 17 REG.: SFEL CAVALLERMAGGIORE – PALL. ABA SALUZZO A 35 - 68

Parziali: 10-26, 11-9, 8-24, 6-9.

SFEL Cavallermaggiore: Bosio 11, Gemma 9, Appendino 8, Plaia 3, Amoroso 2, Alloa Casale 1, Pampiglione 1,  Baradello 0, Burdese 0, Mana 0, Mellano 0. All. Toselli-Dalmasso.

Saluzzo A: Ghiglione 25, Ballatore 11, Trisolino 10, Brero 9, Demichelis 6, Audisio 4, Meite 3, Maero 0, Pellegrino 0. All. Rabbia.

Sabato 17 dicembre i giovani Alligatori ospitano la prima della classe, dominatrice incontrastata del campionato. Nonostante il palmares dei saluzzesi e la loro abilità tecnica, Cavallermaggiore non vuole essere la vittima sacrificale di turno. Infatti, dopo un inizio timido e contratto, i padroni di casa mettono in difficoltà i titolati ospiti lottando accanitamente in difesa e costruendo interessanti trame offensive. A metà gara il distacco è di soli 14 punti. Nella seconda parte dell’incontro, viene fuori tutta la qualità di Saluzzo che a poco a poco fugge nel punteggio. I Gators hanno però il merito di non mollare e di contenere gli avversari a soli 68 punti (unici a riuscirci), concludendo la sfida a testa alta nonostante un divario per forza di cose importante. Ottime le prove di Appendino in regia e di Bosio in fase realizzativa. Tutti ottimi segnali per un proseguo di stagione ricco di soddisfazioni.

Prossimo incontro: Mercoledì 21/12/2011 ore 19,15  Basket  Fossano-SFEL Cavallermaggiore (Palazzetto dello Sport-Via Cherasco 7-FOSSANO (CN))
--
Marco Dalmasso

L'All Star Game Natalizio dei Gators!

Venerdi' 16 Dicembre, il Palagators si e' infiammato per il primo All Star Game Natalizio dei Gators.
I coach Toselli, Mondino e Nasari hanno diviso i giocatori in due squadre, mischiando i giocatori della serie D e dell'Under 17 e, in un clima di festa e goliardia, hanno diretto un match che, nonostante non valesse per alcuna classifica, e' stato avvincente e combattuto fino alla fine.
Dopo la partita c'e' stata la consegna ufficiale dei regali di Natale, una maglietta e una felpa griffate Gators per i giovani alligatori dell'Under 17 e una tuta per i senior della serie D.
Per concludere la serata nel migliore dei modi si e' poi dato il via ai festeggiamenti, gustando pizze, torte ed ogni sorta di prelibatezze preparate gentilmente dalle mamme dei giocatori, che con grande gentilezza e maestria hanno imbandito una tavolata che non aveva nulla da invidiare al miglior cenone natalizio.
L'All Star Game e' stato un bel modo di festeggiare il Natale e un'ottima occasione di aggregazione sia per i ragazzi, che hanno potuto confrontarsi e giocare insieme ai senior della serie D, sia per i genitori di serie D e U17 che hanno potuto conoscersi meglio ed entrare a far parte a tutti gli effetti della grande famiglia dei Gators!

venerdì 16 dicembre 2011

L'articolo sulla quindicesima giornata della Serie D su "La Stampa"

La classifica dopo la quattordicesima giornata della Serie D

Lo scout della quattordicesima di campionato della Serie D

IL PAGELLONE di Dalmax: Gators - Rivalta

Vittoria importante, ma da integrare con tutte le valutazioni della serata! Buona lettura, GO GATORS!!!






IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 6/7
Sempre nel vivo del gioco, si mette in evidenza grazie ad azioni intelligenti e fruttifere per la squadra. Tuttavia è meno letale rispetto ad altre occasioni ed avendo abituato il pubblico alle sue performance impressionanti dall’arco, la valutazione deve tener conto delle enormi qualità in suo possesso, rimaste parzialmente celate. UMIDO.

BARUZZO: 7/8
Buona la prima metà di gara, devastante la seconda, in cui mette i sigilli alla partita. Sarà la voglia dell’unico ex della partita, fatto sta che risulta incontenibile nelle sue accelerazioni, sciogliendo come neve al sole la retroguardia avversaria e incantando con le sue azioni mirabolanti. In difesa è semplicemente strepitoso e non concede nulla ai timidi torinesi di Rivalta. ORDIGNO.

BOSIO: 6
Poco tempo in campo per poter giudicare doverosamente la sua prestazione, ma un elogio sincero va al percorso cestistico che ha compiuto e che continua a svolgere, meritandosi la convocazione in prima squadra in seguito ai risultati eccezionali ottenuti con la giovanile. PROMETTENTE.

CERUTTI: 9
Una partita da non dimenticare affatto per il nostro playmaker, padrone e dominatore del destino del match. In regia è perfetto come di solito e smista assist al bacio per i compagni. Si assume inoltre molte responsabilità al tiro, concludendo ogni azione con un canestro. Percentuali altissime sia da fuori che all’interno dell’arco, davvero irresistibile. MAGISTRALE.

FACCIA: 6/7
Meno incisivo del solito, ma cardine imprescindibile della squadra. Anche in una serata magra in termini realizzativi, offre il suo contributo mantenendo ritmi elevati in contropiede e creando i presupposti per i canestri degli Alligatori. Sicuramente tornerà a stupire tutti i sostenitori dalle prossime e delicate sfide di vertice. MISURATO.

MISSENTI: 7
Cuore pulsante della squadra, mette in apprensione la formazione di Rivalta con le sue incursioni fulminanti. In difesa è un mastino e aggredisce gli avversari con ferocia. Il nostro Alligatore non si risparmia affatto e dà fondo a tutte le energie per raggiungere la vittoria. Non è sempre fortunato al tiro, ma performance più che positiva. ESPLOSIVO.

NICOLA: 8,5
Professore per l’occasione, impartisce lezioni di basket a chiunque tenti di marcarlo. Quando riceve in post basso, il canestro è matematico, spesso condito da giri di valzer ubriacanti. Per tutti i quaranta minuti gli avversari non trovano contromisure (ammesso che ce ne siano…) e sono costretti a issare bandiera bianca di fronte allo strapotere del nostro centro. IMMARCABILE.

SABENA: 8+
Assieme a Nicola e Zuccarelli spartisce il bottino di guerra, facendo razzie e tabula rasa nel pitturato. Alla sua consueta grinta si aggiunge un’estrema precisione e concretezza. Ogni volta che ne ha la possibilità, si infila tra le maglie torinesi trovando spesso il fondo della retina. Grande prova di uno dei pilastri più rappresentativi del team. MANNAIA.

SCOTTA: 6,5
Ha il merito di controllare e regolare la squadra, dettando i tempi e risolvendo le situazioni più spinose, oltre alla caparbietà di lottare su ogni pallone. Nonostante l’attiva partecipazione a tutte le manovre dei bianco rossi, resta poco intraprendente al tiro, risparmiando agli avversari ulteriori batoste. Punti tenuti in serbo per le prossime e delicate sfide. PARSIMONIOSO.

ZUCCARELLI: 8+
Conquista a man bassa il palcoscenico, sfruttando astuzia e abilità nei movimenti. Non trova difensori in grado di marcarlo e il nostro Alligatore non si lascia di certo pregare per rimpinguare il carniere di punti della squadra. Fondamentale nelle rotazioni, non dà punti di riferimento spaziando in ogni zona del campo e variando le sue conclusioni. CINICO.

MONDINO-NASARI: 7/8
Riescono a mantenere vigile la squadra, anche quando i torinesi tornano pericolosamente sulle orme del pareggio. Calma e tranquillità permettono loro di gestire la sfida senza particolari patemi. IMPECCABILI.

TIFOSERIA RIVALTA: s.v.

TIFOSERIA GATORS: 8,5
Nonostante l’assenza del capo ultrà ai tamburi, l’intero pubblico dei Gators è compatto ad infiammare l’atmosfera della serata, incitando all’unisono i propri giocatori senza sosta per l’intera durata della gara. SEMPREVERDE.

VOTO SQUADRA: 7
Ottima prova di forza, fondamentale per mantenersi saldamente ai vertici della classifica. È mancato però il colpo del k.o., che avrebbe permesso di archiviare la gara con largo anticipo, senza speculare pericolosamente sul vantaggio conquistato. VINCENTE.

MIGLIOR AZIONE: Baruzzo, 4°  periodo, 3° minuto
Sarebbe da rivedere in tv la grandiosa stoppata di Baruzzo avvenuta dopo un recupero difensivo straodrinario. Il nostro alligatore, dopo uno scatto da centometrista, raggiunge l’avversario in fuga verso il canestro. A questo punto prende l’ascensore, destinazione tabellone ed estrae dal taschino la sua gomma preferita, per andare a cancellare un tiro ormai quasi mandato a segno. ECCELSO.
--
Marco Dalmasso

lunedì 12 dicembre 2011

BI ESSE CAVALLERMAGGIORE – RIVALTA 71 - 64

Parziali: 19 - 13, 15 - 18, 15 - 14, 23 - 17.

BI ESSE Cavallermaggiore: Cerutti 15, Sabena 13, Nicola 13, Baruzzo 11, Zuccarelli 9, Ambrogio 5, Missenti 4, Faccia 2, Scotta 0 , Bosio 0. All. Mondino-Nasari.

Rivalta: Tonon 10, Mortara 10, Perino 8, Amendolagine 8, Castagneri 6, Bonazzi 6, Salvadeo 5, Monticone 4, Miceli 3, Soncin 2. All. Ghiani.

Venerdì 9 dicembre i Gators ospitano la compagine di Rivalta per rinsaldare la posizione in classifica. L’avvio dei padroni di casa è spumeggiante, come dimostra il netto parziale di 9-0 siglato dagli Alligatori. I torinesi sembrano incapaci di reagire e crollano sotto i colpi di Nicola. Nel finale di periodo tuttavia Atlavir accorcia le distanze, iscrivendosi nuovamente alla partita. Col trascorrere dei minuti Cavallermaggiore tiene salde le redini dell’incontro, senza però riuscire ad archiviare la pratica e lasciando sempre un barlume di speranza agli avversari. Questi ultimi hanno il merito di rimanere ancorati alla sfida, complici anche alcune evitabili disattenzioni dei padroni di casa. A metà gara lo score è di 34 a 31 per i bianco rossi. Nella ripresa le due squadre continuano a rincorrersi nel punteggio, senza che gli Alligatori riescano a scrollarsi di dosso i tenaci ospiti. La superiorità tecnica dei Gators è però evidente e, nonostante qualche patema di troppo, il risultato non sembra mai essere in discussione e gli uomini dei coach Mondino e Nasari conquistano l’ennesima vittoria in campionato.

Prossimo incontro: Domenica 18/12/2011 h.18 Nuova Pall. Alba-BI ESSE Cavallermaggiore (Palazzetto Comunale – Corso Langhe 50 - Alba (CN)).
--
Marco Dalmasso

UNDER 17 REG.: ALBA – SFEL CAVALLERMAGGIORE 42 - 45

Parziali: 10 - 12, 12 - 12, 15 - 9, 5 - 12.

SFEL Cavallermaggiore: Gemma 13, Appendino 9, Plaia 7, Baradello 4, Bosio 4, Amoroso 3, Alloa Casale 2, Mellano 2, Mana 1, Burdese 0, Pampiglione 0. All. Dalmasso

Alba: Roggero 14, Corvalan 12, Bessone 6, Croce 2, Sopegno 2, Soriano 2, Alessandria 0, Evaristo 0, Ruatasio 0, Toppino 0.

Martedì 6 dicembre i giovani Alligatori sfidano in trasferta la quotata formazione di Alba. Fin dall’inizio Cavallermaggiore è ermetica in difesa, concedendo solo le briciole agli avversari. Nonostante un piccolo calo nel terzo periodo, i Gators riescono ad espugnare un parquet ostico, rilanciandosi definitivamente in classifica generale. Da segnalare l’ottima prova di Alloa Casale, protagonista nella conquista del risultato, nonché la sapiente regia di Appendino.

Prossimo incontro: Sabato 17/12/2011 h.17,30 Cavallermaggiore- Saluzzo A (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).
--
Marco Dalmasso

La classifica dopo la tredicesima giornata della Serie D

Lo scout della tredicesima di campionato della Serie D

IL PAGELLONE di Nasa: Agnelli - Gators

Edizione speciale del pagellone griffata Nasari... Buona lettura e GO GATORS!






IL PAGELLONE:

CERUTTI: 6,5
Come sempre regolare, ordinato e assist man. Peccato che un infortunio lo toglie per l’ultimo quarto dove il suo contributo poteva essere fondamentale nei minuti di “Fajolada”. RAGIONIERE.


MISSENTI: 6+
Ci mette energia e voglia che producono cose positive, però alcune volte prende decisioni troppo affrettate che non giovano alla squadra. VALIUM.

SCOTTA: 7–
Se si dovesse seguire il suo commento a fine partita riguardo la sua prestazione dovrebbe smettere di giocare da un pezzo   Peccato che oramai non si renda più conto di quanto sia utile. PESSIMISMO E FASTIDIO.

SARVIA: 6*
La sua frase “quando prendo l’influenza non mi si alza la temperatura ma divento ancora più stordito..credo di avere l’influenza da  inizio settimana!!” Spiega tutto. INFLUENZA.

BARUZZO: 8
Fondamentale nel break decisivo del secondo quarto, con una difesa perfetta e tante palle recuperate. In crescita costante. Mette anche l’unica “bomba” di squadra.  ESSENZIALE.

GHIONE:  7+
Partita di sostanza con ottime percentuali al tiro. Va in difficoltà causa i troppi contatti quando si trasforma per esigenza in play nell’ultimo quarto.  BERSAGLIO.

FISSORE: 7/8
Gran partita con rimbalzi punti e addirittura assist! Perfetto anche dalla linea della carità!! Unica pecca il tiro da tre. DJ FIX.

NICOLA: 7,5
Quando servito con costanza si vede che può dare una grossa mano con tutta la sua esperienza. Vuole togliere lo scettro del tiro libero a Jaky. SFIDA.

ZUCCARELLI: 7-
A differenza di Andy, la sua frase “ Ho da due giorni la febbre ma sto benissimo. Non ho mai patito la febbre”. Partita buona condizionata però dai falli. SONO AL 100%.

SABENA: 8,5
Ottima partita la sua, condita da una doppia doppia da 15 punti e 12 rimbalzi. Fondamentale anche lui nell’allungo decisivo. Ritrova confidenza con i tiri liberi. MARCHIO DI FABBRICA.

SQUADRA: 7,5
Vittoria meritata e conquistata nel primo tempo. Ottime le prestazione dei lunghi che vengono cercati con continuità dagli esterni. Buona l’aggressività e la pressione difensiva. Un po’ di confusione quando prende il soppravvento a metà dell’ultimo quarto la “Fajolada”. COSTANTI.

domenica 11 dicembre 2011

AGNELLI TORINO - BIESSE CAVALLERMAGGIORE 64 - 81

Parziali: 20 - 21, 10 - 29, 14 - 15, 20 - 16.

BIESSE Cavallermaggiore: Sabena 15, Nicola 15, Fissore 13, Ghione 11, Baruzzo 9, Zuccarelli 6, Scotta 4, Missenti 4, Cerutti 4, Sarvia 0. All. Nasari - Mondino.

Agnelli Torino: Corino 25, Palmegiano 10, Destro 7, Favretto 6, Gallo 6, Tarsia 4, Teti 4, Riorda 2, Martinelli 0, Regaldo 0. All. Ferraro

Nella gara infrasettimanale di mercoledì 7 Dicembre, i Gators fanno visita ad Agnelli, formazione giovane, ma dotata di ottime individualità, che nella scorsa stagione, durante i playoff aveva creato non pochi problemi ai ragazzi del duo Mondino-Nasari.
Gli alligatori si presentano a Piossasco senza le due bocche da fuoco Ambrogio e Faccia, fuori per le consuete rotazioni, ma schierano ben quattro lunghi di ruolo: Nicola, Sabena, Zuccarelli e Fissore. Proprio i lunghi biancorossi si riveleranno un fattore decisivo per le sorti del match.
Fin dalle prime battute Cavallermaggiore parte a spron battuto, guidato dai canestri di Ghione e dalle iniziative di Nicola, padrone assoluto dell'area piccola. Dopo pochi minuti l'Agnelli è costretta a chiamare time out per cercare di spezzare il ritmo imposto dagli ospiti. Grazie ad alcune buone iniziative dei lunghi Palmegiano e Favretto ed ad un mai domo Destro, Agnelli si riporta sotto. Il primo quarto si conclude con gli ospiti in vantaggio di un punto. I Gators però sembrano decisi ad imporre il loro gioco e grazie alla zona 3-2 ed alle accelerazioni di Missenti e Baruzzo, recuperano numerosi palloni, convertendoli in rapidi ed efficaci contropiedi che riallargano il divario tra le due squadre.
Cerutti in cabina di regia detta alla perfezione i tempi, alternando sia soluzioni da sotto, servendo Sabena e Nicola nel pitturato, sia tiri da fuori, imbeccando Missenti e Ghione. Baruzzo in difesa è una piovra e recupera palloni su palloni. Si va al riposo lungo con i Gators in vantaggio di 20 punti. Negli ultimi due quarti Cavallermaggiore gestisce bene il vantaggio, tenendo gli avversari a debita distanza. I lunghi vengono serviti con continuità: Sabena e Fissore segnano a ripetizione, Nicola è una sicurezza. Per l'Agnelli Corino è l'ultimo ad arrendersi, caricandosi sulle spalle il peso dell'attacco biancoblu e trovando buoni canestri. Quando ormai mancano pochi minuti al fischio finale Agnelli gioca la carta della difesa press, che dà buoni frutti, consentendo ai padroni di casa di recuperare alcuni palloni e di riavvicinarsi. Non bastano tuttavia per rimettere in discussione il risultato. La partita si conclude sul punteggio di 64-81 per Cavallermaggiore, che mette altro fieno in cascina e rinsalda il terzo posto in classifica. Go Gators!

Prossimo incontro: Venerdì 09/12/2011 ore 21,15 SD BI ESSE Cavallermaggiore - Rivalta (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).

martedì 6 dicembre 2011

IL PAGELLONE di Dalmax: Gators - Pino T.se

Vittoria e terzo posto conquistato meritatamente! Ringrazio nuovamente tutti coloro che elogiano e si complimentano per questa rubrica esclusiva. I lettori sono la linfa di uno scrittore! Buona lettura, GO GATORS!!!




IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 7,5
Litiga inizialmente col ferro e, nonostante le scelte siano corrette, la palla non vuole saperne di scendere in fondo al cesto. Sembra una serata stregata, ma nel momento più delicato dei Gators (sotto di 10 punti) estrae dal cilindro due bombe consecutive che riaprono prepotentemente la partita e creano i presupposti per il successo finale.FALCO PELLEGRINO.

BARUZZO: 6,5
Viaggia a corrente alternata e non riesce a prendere contatto fino in fondo con la gara, forse anche per un impiego spezzettato nel corso del match. Si rende comunque utilissimo con una difesa attenta e impermeabile, garantendo ritmi elevati. Partita meno brillante delle precedenti, ma più che positiva. INTERMITTENTE.

FACCIA: 7/8
Classe e personalità da vendere, sembra un direttore d'orchestra alla Scala di Milano. Passaggi e invenzioni coi tempi giusti e canestri d'autore in momenti topici. Gli avversari per contenerlo sono costretti ad usare le maniere forti, ma non riescono nell'intento. Un fallo tecnico non basta a rovinare una performance eccezionale, ma contribuisce dal punto di vista gastronomico per i prossimi allenamenti. CAVIALE.

FISSORE: 7
Esce allo scoperto brillantemente nella seconda metà di gara con preziose realizzazioni che di fatto accelerano la fuga degli Alligatori. Costante presenza sotto le plance, garantisce copertura difensiva contro i lunghi avversari e improvvise ripartenze, utili a fruttare punti importanti nell'economia del match. IMPERIOSO.

GHIONE: 7,5
Chiude definitivamente i giochi, mettendo a referto i canestri più pesanti della serata. Glaciale al tiro, non lascia spazio a errori e condanna i torinesi alla sconfitta. Quando le azioni conclusive necessitano un salvatore, il nostro Alligatore risponde presente e impreziosisce una performance già ottimale. ARTICO.

NICOLA: 7+
Non ha rivali nel pitturato e conquista la posizione migliore in ogni azione. Spesso viene "maltrattato" dagli avversari, senza ricevere sempre giustizia in lunetta. Resta comunque un fattore dominante sia per la mole sia per il palmares. L'auspicio è di vederlo sempre più protagonista nelle alchimie dei Gators. DOMINANTE.

SABENA: 7/8
Sarà la vicinanza di Baruzzo oppure l'uso della bibita tanto pubblicizzata, ma il nostro centro sembra davvero avere le ali per le alte quote che riesce a scalare. Ogni rimbalzo è la sua preda e l'area la sua casa. Nessuno riesce ad infilarsi e nel contempo la difesa trae benefici dalla sua sicurezza. Nonostante la minore incisività realizzativa, gara eccezionale. TOUR EIFFEL.

SARVIA: 7
scende in campo con riga e compasso e disegna conclusioni di pregevole fattura. Il tiro sta diventando una specialità per il giovane Alligatore, viste le eccellenti percentuali registrate. Anche nei momenti caldi dell'incontro non perde lucidità e si dimostra sempre più decisivo. GIOTTO.

SCOTTA: 7
Trasmette serenità ai compagni e rende ogni difficoltà un'inezia. La sua visione di gioco non ha eguali e le sue letture sono geniali. Quando poi riceve palla in situazioni vantaggiose, crea più di un problema alla formazione avversaria. Da migliorare la concretezza in alcune situazioni della partita. INSOSTITUIBILE.

ZUCCARELLI: 9
Vero mattatore del match, colleziona una serie impressionante di canestri, portando Cavallermaggiore alla vittoria. Segna in qualunque modo e da qualunque posizione. Gli avversari provano ad abbatterlo, ma non riescono a contrastarlo e sono costretti a capitolare sotto i suoi colpi micidiali. CARRO ARMATO.

MONDINO-NASARI: 7,5
Pieno controllo sulla partita, rimediano alle disattenzioni dei giocatori ideando sempre un piano per la rimonta. Leggono attentamente l'evolversi della partita e possono festeggiare una vittoria ottenuta sia in campo che dalla panchina. INVINCIBILI.

TIFOSERIA TORINO: s.v.

TIFOSERIA GATORS: 9
Il test è dei più probanti, ma i sostenitori bianco-rossi affinano le corde vocali e a ritmo di percussioni creano la giusta cornice per una partita di cartello. INFUOCATA.

VOTO SQUADRA: 7
Qualche eccessiva disattenzione mina il conseguimento del successo, ma la reazione è encomiabile.Obiettivamente non la miglior prestazione, ma se questi sono i risultati quando la squadra si esprimerà al massimo non ce ne sarà più per nessuno. ATOMICA.
--
Marco Dalmasso

lunedì 5 dicembre 2011

BI ESSE CAVALLERMAGGIORE – TORINO TEEN BASKET 71 - 64

Parziali: 11 - 16, 16 - 17, 24 - 12, 20 - 19.

BI ESSE Cavallermaggiore: Zuccarelli 21, Ghione 10, Ambrogio 10, Faccia 9, Fissore 8, Nicola 4, Sarvia 4, Scotta 3, Sabena 2, Baruzzo 0. All. Mondino-Nasari

Torino Teen Basket: Apruzzi 15, Marzolla 12, Roncarolo 10, Antoniotti 10, Prigione 8, Di Bari 7, Aimar 2, Sisti 0, Martello n.e. , Allione n.e.

Venerdì 2 dicembre al Palagators è in palio il terzo posto in campionato; l'avversario di turno e' il Torino Teen Basket. L’inizio è avaro di emozioni: entrambe le squadre sembrano contratte e le azioni vincenti sono sporadiche. Gli ospiti tuttavia cominciano col piede giusto, realizzando i primi quattro punti del match. Tra le fila di Cavallermaggiore, Sabena rompe il ghiaccio e accorcia da subito le distanze. I torinesi però continuano gradualmente ad allungare, complici alcune disattenzioni di troppo dei padroni di casa. In attacco gli Alligatori hanno le polveri bagnate e faticano ad ingranare la marcia. Gli avversari non riescono ad approfittare di questa situazione di stallo e quando Faccia segna da tre, il punteggio è di 12 a 9 in favore di Torino. Prima della fine del quarto gli ospiti costruiscono ancora azioni avvolgenti e il gap si amplia fino a 5 lunghezze (16-11). Nel secondo periodo, Cavallermaggiore reagisce in maniera decisa, guidata dalle intuizioni di Scotta e sorretta dalla fisicità del duo Nicola-Sabena. La migliore tenuta difensiva crea i presupposti per contropiedi fulminanti, che colgono di sorpresa la retroguardia ospite. Dopo 5 minuti di gioco Sarvia materializza dalla lunetta l’agognato sorpasso. Seguono minuti ricchi di pathos, in cui la leadership dell’incontro cambia alternativamente. Bastano però pochi giri di lancette e i padroni di casa crollano sotto i bersagli degli avversari, finendo a meno 10, sullo score di 31 a 21. Prima di metà gara, due triple consecutive del solito Ambrogio addolciscono lo scarto e dopo venti minuti di gioco il tabellone segna 33-27. Tutt’altra storia al cambio di campo: gli Alligatori stringono le maglie in difesa, supportati dall’aggressività di Baruzzo e Sabena. In attacco Zuccarelli è il terminale offensivo più pericoloso e comincia la propria serie di canestri, che lo porterà ad essere il top scorer della partita. A nulla serve il time out chiesto dagli ospiti e i Gators continuano la loro marcia verso la vittoria. Pareggio e sorpasso portano la firma, manco a dirlo, del già citato e incontenibile Zuccarelli. Faccia è poi abilissimo a dar manforte al momento d’oro di Cavallermaggiore, siglando 5 punti in pochi istanti. Torino è frastornata e, in seguito ai punti di Ghione e Fissore, si va all’ultima pausa sul punteggio di 51 a 45 in favore degli Alligatori. L’inerzia dell’incontro sembra ormai pendere dalla parte bianco-rossa, ma gli ospiti hanno il merito di rientrare in gioco prepotentemente fino al meno uno (57-56). I tiri decisivi passano per le mani di Ghione, freddo nel trovare canestri importanti in un momento delicato. Zuccarelli aggiunge altri punti e rimbalzi al suo palmares e ai torinesi non resta che guardare inesorabilmente sfuggire il risultato. Finisce 71 a 64. Grazie a questa vittoria i Gators si portano al terzo posto solitario e mettono un altro mattoncino per un posto ai playoff.

Prossimo incontro: Mercoledi' 07/12/2011 ore 21,00 SD PGS Auxilium Agnelli - BI ESSE Cavallermaggiore (Palasport – Via Nino Costa 22 - PIOSSASCO (TO)).
--
Marco Dalmasso

UNDER 17 REG.: SFEL CAVALLERMAGGIORE – ALTER 82 PIOSSASCO 81 - 54

Parziali: 20 - 10, 16 - 14, 24 - 19, 21 - 11.

SFEL Cavallermaggiore: Gemma 27, Bosio 16, Baradello 8, Amoroso 7, Mellano 6, Appendino 4, Burdese 4, Alloa Casale 3, Mana 3, Plaia 3, Pampiglione 0. All. Toselli-Dalmasso.

A.S. Alter 82: Trapella 13, Ryillo 9, Scarafia 8, Brunengo 7, Zappone 6, Ferrara 4, Peretti 3, Audrito 2, Milani 2.

Sabato 3 dicembre i giovani Alligatori ospitano tra le mura amiche la formazione torinese di Piossasco.  L’inizio del match sorride ai padroni di casa, abili ad imporre un netto parziale agli avversari. Tuttavia i Gators non riescono a scrollarsi di dosso l’aggressiva squadra avversaria, complice alcune disattenzioni di troppo. Nella seconda metà di gioco, la partita rimane apertissima: Cavallermaggiore alterna infatti ottimi minuti a cali di tensione pericolosi. Nel finale, però, gli Alligatori chiudono i conti e dilagano nel risultato. Grande prestazione e vittoria importantissima, che rilancia la squadra nella classifica generale. Da segnalare, oltre ai top scorer Gemma e Bosio, l’ottima prestazione difensiva di Amoroso e la pregevole gara di Burdese.

Prossimo incontro: martedì 6/12/2011 ore 19, Olimpo Basket Alba - SFEL Cavallermaggiore (palazzetto comunale - Corso Langhe 50 – Alba (CN)).
--
Marco Dalmasso

venerdì 2 dicembre 2011

mercoledì 30 novembre 2011

IL PAGELLONE di Dalmax: Tam Tam - Gators

Vittoria che vale doppio per come è maturata e che dimostra il valore di questa squadra. Complimenti a tutti e buona lettura! GO GATORS!!!





IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 9,5
Il peggior incubo dei torinesi, che hanno capito un po’ in ritardo qual è la specialità della casa. Sensazionale precisione, rilascio di tiro velocissimo, soffice come una brioche appena sfornata. Gli bastano poche azioni per rovesciare l’inerzia della partita. Realizza ben 14 punti in un paio di minuti e quando la miccia è accesa nessuno può fermarlo. CHIRURGICO.

BARUZZO: 7,5
Porta a spasso mezza difesa con le sue accelerazioni, risultando imprendibile sia sul parquet sia nell’atmosfera in cui spesso ama irridere gli altri comuni mortali. Il gioco degli Alligatori viaggia sempre a velocità doppia quando è in campo e trae beneficio dalla sua tenacia. Mamma Baruzzo può saltare il colloquio fine quadrimestre, visti gli altissimi voti. PROTOSSIDO DI AZOTO.

FACCIA: 8
Dovrebbe giocare con l’aureola, vista la pazienza con cui sopporta ogni contatto giudicato “regolare” senza un minimo risentimento. Frutto della grande esperienza del playmaker in maglia Gators, che sfrutta la carica agonistica per collezionare una performance stellare, con canestri di capitale importanza e una gestione di gioco da professionista. SUPERLATIVO.

FISSORE: 6/7
Lotta su ogni pallone, aggredendo gli avversari come un mastino. In difesa non lascia spazi e chiude ogni spiraglio. La sua presenza sotto le plance è determinante in diverse fasi di gioco, anche se manca un pizzico di precisione al momento di concludere a canestro pregevoli movimenti. Resta la buona notizia del tecnico da espiare in maniera culinaria. NUVOLOSO.

GHIONE: 6/7
Non sempre sotto i riflettori, ma costantemente efficiente in entrambe le fasi di gioco. Mette a segno punti importanti eludendo la difesa avversaria con tagli intelligenti e movimenti da artista. Serve forse maggiore continuità nel corso della partita, nonostante la sua gara sia più che positiva. Anche per lui impegni gastronomici in seguito al fallo tecnico. CONCRETO.

MISSENTI: 7
Contagiri sempre a mille e intensità da vendere. Il nostro Alligatore si getta su ogni pallone ed è bravo a mettere a referto due triple da lontanissimo, mostrando qualità e personalità. È molto concentrato e non cade nella trappola del nervosismo, dedicandosi interamente a difendere forte e attaccare con caparbietà. INESAURIBILE.

NICOLA: 7/8
Domina il gioco in area, risultando immarcabile sia per la prestanza fisica sia per l’acume tecnico-tattico. Non dà punti di riferimento agli avversari, eludendo ogni loro intervento grazie a movimenti di pregevole fattura. La sua presenza in post basso garantisce un salto di qualità e molte varianti al gioco degli Alligatori. HIGH LEVEL.

SARVIA: 7,5
Appena entra sul parquet comincia a bersagliare da ogni posizione con precisione eccezionale. Sarà che sembra la serata dei fossanesi, però anche il giovane Alligatore trova con grande continuità il fondo della retina e solo un errore dalla lunetta gli preclude la perfezione assoluta. Ottimo impatto e minuti estremamente redditizi. INFALLIBILE.

SCOTTA: 8
Quando è il momento, con grande leadership porta i compagni verso il sorpasso e la vittoria. Basterebbe fotografare la palla rubata a inizio terzo quarto, con conseguente virata e tripla da lontanissimo, fondamentale per ridare vigore alla squadra. Detta i tempi di gioco, rallentando per proteggere il vantaggio, per poi accelerare improvvisamente e creare scompiglio tra i torinesi. MODELLO.

ZUCCARELLI: 6/7
Serata meno fortunata di altre per quanto riguarda le percentuali al tiro. C’è da dire che i lunghi avversari usano spesso le maniere forti, rischiando di metterlo k.o. già dopo pochi minuti. nel complesso però porta il suo contributo alla squadra in termini di rimbalzi e solida presenza difensiva, ergendo assieme a Nicola un muro invalicabile. ACCERCHIATO.

MONDINO-NASARI: 8,5
Dopo l’avvio shock, precipitati quasi a meno venti in trasferta contro una squadra fino a quel momento incapace di sbagliare, nessuno avrebbe più scommesso nel referto rosa. Invece i due tecnici hanno saputo trovare le soluzioni efficaci per mettere in difficoltà un avversario in gran spolvero. Le loro letture tattiche creano i presupposti per una tra le più belle vittorie di questa stagione. RISOLUTORI.

TIFOSERIA TAM TAM: 6/7
A dispetto del nome, non è poi così rumorosa. In ogni caso mantiene costante la vicinanza ai propri giocatori, restando viva fino al termine dell’incontro. AFFABILE.

TIFOSERIA GATORS: 8,5
Tribuna affollata di Alligatori e dose di tifo supplementare vista la difficoltà della prima fase dell’incontro. Il loro calore e la loro grinta trasmette fiducia ai giocatori, che ripagano i propri sostenitori con una partita eccezionale. PRESTIGIOSA.

VOTO SQUADRA: 8,5
Primo quarto leggermente sotto tono, ma con l’attenuante delle percentuali fiabesche siglate dai torinesi. Il resto della partita è uno show di personalità, determinazione e caratura tecnica del gruppo. Le grandi squadre si vedono nei momenti di difficoltà e, se questa è stata la reazione, ogni avversario troverà pane per i suoi denti. IMMORTALE.
--
Marco Dalmasso

lunedì 28 novembre 2011

TAM TAM TORINO - BIESSE CAVALLERMAGGIORE 54 - 74

Parziali: 27 – 11, 7 – 19, 12 – 28, 8 - 16.

BIESSE Cavallermaggiore: Ambrogio 17, Faccia 11, Sarvia 8, Nicola 8, Ghione 7, Baruzzo 7, Missenti 6, Scotta 4, Fissore 4, Zuccarelli 2. All. Mondino – Nasari.

Tam Tam Torino: Bostica 11, Pagana 10 ,Formica 9, Poggio 9, Cordero 8, Mana 6, Fiorito 1, Peralta 0, Garau 0, Nestasio 0. All. Cesano.

Domenica 27 novembre Cavallermaggiore sfida in trasferta i torinesi del Tam Tam in occasione dell’undicesima giornata di campionato. L’inizio di gara sorride ai padroni di casa, determinati ad imporre ritmi elevatissimi al match.  Tra le fila degli Alligatori Nicola e Zuccarelli tentano di rispondere ai canestri avversari, ricucendo il divario iniziale fino a due sole lunghezze (8-6). Tam Tam però allunga sensibilmente e inesorabilmente, grazie a percentuali altissime al tiro. Le realizzazioni dei torinesi sia da tre punti sia da posizione ravvicinata allargano incredibilmente la forbice tra le due formazioni e i Gators precipitano a meno quindici, sullo score di 21 a 6 dopo 8 minuti. Qualsiasi conclusione tentata dai padroni di casa finisce in fondo alla retina, mentre gli ospiti riescono soltanto a limare il gap con i punti di Nicola e Ambrogio. Il primo periodo si conclude 27 a 11. Nei dieci minuti successivi Cavallermaggiore rientra sul parquet maggiormente concentrata e trova in Scotta un leader eccezionale, capace  prima di rubare palloni e catturare rimbalzi, poi di segnare dalla lunga distanza. Missenti fa lo stesso, garantendo il meno 10. I torinesi cercano di non lasciarsi intimidire, rispondendo con la stessa moneta, ma gli Alligatori sembrano trasformati. Sarvia, appena entrato, firma 3 punti pesantissimi e il già citato Scotta incide in ogni situazione di gioco. Passano solamente pochi istanti e anche Ghione si iscrive alla rimonta, coadiuvato da un Sarvia in versione cecchino. La tripla di Faccia vale l’incredibile 34 a 27 e, allo scadere di quarto, il playmaker dei Gators si ripete realizzando da posizione impossibile. A metà gara il tabellone segna 34 a 30 e la partita torna così sui binari dell’equilibrio dopo un avvio shock per gli ospiti. Al cambio di campo si ha la conferma definitiva che il vento è cambiato e soffia in direzione Cavallermaggiore. Pronti, via e il duo Nicola-Ambrogio costruisce i punti del pareggio a quota 34. Proprio Ambrogio sembra scatenato e comincia il suo personalissimo show segnando 4 triple consecutive nel giro di poche azioni. Ghione completa un parziale di 16 a 0 che mette alle corde i torinesi, costretti a scivolare fino a 8 lunghezze di ritardo (46-34). La scossa per Tam Tam arriva nuovamente dall’arco, ma è soltanto un fuoco di paglia. I Gators sono ormai inarrestabili e dalle mani di Baruzzo e Fissore escono i punti della fuga. La bomba di Missenti in chiusura del terzo periodo ribalta totalmente quanto presupposto dopo i primi dieci minuti. Ora infatti gli ospiti primeggiano per 58 a 46. I padroni di casa hanno il merito di continuare a lottare cercando di colmare il disavanzo, ma Cavallermaggiore è attenta e cinica al punto giusto per non lasciarsi sfuggire il risultato. Scotta dirige le operazioni in regia, rallentando il gioco e, al bisogno, guadagnando preziosi tiri liberi con accelerazioni fulminanti. Ambrogio e Sarvia non vogliono smettere di centrare il bersaglio. Nel finale gli Alligatori dilagano fissando il punteggio sul 74 a 54 e colgono l’ennesima meritata vittoria grazie a una prova di carattere e determinazione.

Prossimo incontro: Venerdi'02/12/2011 ore 21,15 BI ESSE Cavallermaggiore – Doctor Bite Torino Teen (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).
--
Marco Dalmasso

domenica 27 novembre 2011

UNDER 17 REG.: CUNEO GRANDA BASKET – SFEL CAVALLERMAGGIORE 67 - 62

Parziali: 22 - 7, 13 - 22, 15 - 15, 17 - 18.

SFEL Cavallermaggiore: Bosio 19; Gemma 16, Appendino 12; Plaia 7, Mana 4; Alloa Casale 2, Baradello 2, Burdese 0, Mellano 0; Pampiglione 0.  All. Toselli-Dalmasso.

Cuneo: Morieri 20; Bajrartari 15; Gerbotto 14; Ong K. 8; Colesanti 4; Rossi 3; Ong C. 2;  Aburiash 0; Cavallera 0; Giordano 0. All.: Anselmo-Menardi.

In trasferta a Cuneo per la sesta partita di campionato, la SFEL Cavallermaggiore scende sul parquet con poca determinazione; la difesa si fa sempre battere sempre sul primo palleggio e l’attacco è veramente poco incisivo. Sotto di quindici punti già a fine quarto, la SFEL decide di cambiare le sorti della partita e con la giusta grinta inizia la rimonta biancorossa. I baby Alligatori, ben supportati da Mana, si fanno più aggressivi in difesa e con rapidi contropiedi realizzano facili canestri. Il terzo quarto è giocato alla pari, gli Alligatori non mollano la presa e la partita è sempre in bilico. Non cambia musica nell’ultima frazione di gioco, con le due squadre sempre appaiate a contendersi la vittoria. Il Team del duo Toselli-Dalmasso non riesce nell’impresa, probabilmente se la squadra ci avesse creduto fin dall’inizio non si sarebbe tornati con il referto giallo!

Prossimo incontro: Sabato 03/12/2011 ore 17,30 SFEL Cavallermaggiore-Alter82 Piossasco (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).
--
Gigi Toselli

L'articolo sull'undicesima giornata della Serie D su "La Stampa"

venerdì 25 novembre 2011

IL PAGELLONE di Dalmax: Gators - Giaveno

Successo meritato e convincente per gli Alligatori, autori di una prova corale davvero imponente. Spazio ora ai giudizi della sfida contro Giaveno, buona lettura GO GATORS!!!




IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 7
Le percentuali al tiro restano sempre dispettose, ma il nostro Alligatore non si lascia condizionare e sforna deliziosi assist per i compagni, giocando al servizio della squadra. In attesa della scintilla definitiva, buona performance in una partita fin da subito in discesa per i padroni di casa. ALTRUISTA.

BARUZZO: 8,5
La fuga precoce dei Gators verso la vittoria non si sarebbe potuta materializzare senza il suo apporto. Inserisce la modalità “velocità doppia” facendo il bello e il cattivo tempo in difesa con recuperi, in attacco con transizioni fulminanti. Si vedono i risultati degli allenamenti supplementari con la giovanile di Cavallermaggiore. TARANTOLATO.

COLOMBANO: 7
Irrompe nel match con la sua rinomata tenacia e riduce in poltiglia ogni difensore che si frappone sul suo cammino. È freddo al momento giusto nel realizzare i punti che contribuiscono al break dei Gators e si dimostra costante durante tutta la gara, mostrando notevole qualità senza mai perdere la giusta dose di umiltà. LIGNEO.

FACCIA: 9
Vero radar della manovra degli Alligatori, capta sempre la scelta migliore nel momento opportuno. Impreziosisce la serata con una collana di perle pregiate, diverse tra loro per coefficiente di difficoltà e per fattura. Ogni qual volta gli avversari tentino di accorciare la distanza, il nostro play spara sulla croce rossa bombardando dall’arco. OSTRICA.

MISSENTI: 7,5
Rapido e tagliente, semina gli avversari come birilli e costruisce fin da subito azioni mirabolanti che danno il là al vantaggio dei bianco rossi. Attento in difesa e ordinato in attacco, rimane freddo durante tutti i 40 minuti senza mai perdere il controllo. Devastante negli spazi aperti, è l’arma in più dei Gators in questa partita. FIOCINA.

NICOLA: 8+
Lo spessore tecnico è notevole e il lungo avversario è spettatore della lezione di basket presentata da un Nicola incontenibile. Si fa trovare al momento giusto nella posizione ottimale per realizzare con facilità (apparente!). La sua esperienza unita alla capacità di leggere tra le righe fa di lui un pilastro fondamentale della squadra. PROFESSORE.

SABENA: 7+
Continua la collezione privata di rimbalzi e se ognuno di essi valesse un timbro su una tessera punti il tosta pane sarebbe già arrivato. Nonostante una minore efficacia in fase realizzativa, domina il pitturato come ormai ci ha abituato e aggredisce ogni torinese gettandosi su ogni pallone. ESPLOSIVO.

SARVIA: 7
Sprazzi di grande basket e grande spirito di applicazione nell’accontentare le richieste dei coach. Appena entrato in campo, contribuisce a martellare gli avversari con azioni in velocità e col mantenimento del predominio sotto le plance. Forse ancora un po’ altalenante, ma siamo sulla strada giusta. VORACE.

SCOTTA: 7,5
Costituisce il trait d’union della squadra. Come un pilota di aeroplano aziona i comandi della squadra in base alla tipologia d’azione e riesce a caricare i compagni difendendo efficacemente sui giocatori in maglia gialla, sia velocizzando il gioco in contropiede e transizione. Ancora una volta diversi ruoli ricoperti e presenza imprescindibile. TRANSFORMER.

ZUCCARELLI: 8
Percentuali molto alte e palla a spicchi costantemente calamitata in fondo alla retina. Concreto ed efficace, risulta difficile da marcare per l’innumerevole varietà di frecce riposte in faretra. Interpreta al meglio il proprio ruolo e tramuta in punti ogni pallone che gli viene recapitato. In difesa lotta come un leone chiudendo ogni spazio. IMPERIOSO.

MONDINO-NASARI: 8,5
Partita messa subito in cassaforte grazie ad un impostazione di gioco azzeccata e spumeggiante. Rotazioni gestite alla perfezione e partita sempre sotto controllo, riescono entrambi a trasmettere tranquillità ai propri giocatori. DISTENSIVI.

TIFOSERIA GIAVENO: s.v.

TIFOSERIA GATORS: s.v.
giustificata dal fatto che la partita non è mai stata in bilico o in discussione. Dunque meritato riposo per la migliore squadra di sostenitori di tutto il campionato e non solo. QUIETA.

VOTO SQUADRA: 8+
Eccezionale performance del team, che ha stabilito fin da subito le gerarchie frapponendo tra sé e gli avversari un margine incolmabile. Tuttavia pregi da dividere con i demeriti dei torinesi,troppo arrendevoli nella prima parte della gara. Dunque pochi brindisi e concentrazione alle stelle. DISTRUTTIVA.

LA FOTO CURIOSA:


Di fronte ai numerosi modelli di scarpe in circolazione talvolta si rimane colpiti. È questo il caso di un “tipo” particolare di calzatura visto durante la gara, formato da una scarpa blu e una gialla. Semplice creatività dell’industria produttrice? Osservando con più attenzione i giocatori in campo, si nota che due torinesi adottano questa tipologia di accessori. Allora i sospetti aumentano e, una volta constatata la differenza tra la marca delle due scarpe, il mistero è svelato: due atleti con lo stesso numero e gli stessi gusti hanno ben pensato di smezzarsi il paio di scarpe, creando un abbinamento bizzarro ma originale. COREOGRAFICI.
--
Marco Dalmasso

lunedì 21 novembre 2011

BI ESSE CAVALLERMAGGIORE - GIAVENO 79 - 56

Parziali: 26 - 9, 19 - 12, 19 - 19, 15 - 16.

BI ESSE Cavallermaggiore: Faccia 20, Zuccarelli 12, Nicola 11, Missenti 9, Baruzzo 8, Colombano 6, Ambrogio 5, Scotta 4, Sarvia 4, Sabena 0. All. Nasari - Mondino.

Giaveno: Scardino 21, Pellegrino 13, Paradisi 7, Accardo 6, Vitale 6, Pasquarella 2, Garino 1 , Bernardi 0, Ropolo 0, Pasquarella S. 0.

Venerdì 18 novembre i Gators affrontano tra le mura amiche i torinesi di Giaveno, pari punti in classifica. Inizio folgorante dei padroni di casa, abili a colpire con Baruzzo e Missenti dopo pochi istanti. Gli ospiti sembrano incapaci di reagire e sono costretti a soccombere sotto i colpi del già citato Baruzzo, davvero scatenato, che mette a referto palloni rubati, assist e canestri in contropiede. Dopo 4 minuti di gioco gli Alligatori sono avanti 10 a 2 e costringono gli avversari al time out. Il minuto di sospensione non serve a cambiare l’inerzia della partita. Pronti, via e Faccia realizza dalla lunga distanza, imitato poco dopo da Missenti. Il divario si dilata e gli imbelli torinesi precipitano a meno 16 (18-2). Nel finale di quarto piove letteralmente sul bagnato quando Nicola comincia a segnare ripetutamente in post basso, allargando sempre più la forbice tra le due squadre. Una tripla da metà campo centrata allo scadere da Giaveno non basta ad addolcire il primo parziale, concluso 26 a 9 per Cavallermaggiore. Nel periodo successivo si attende la reazione degli ospiti, che però non avviene. Gli Alligatori continuano a macinare punti con Ambrogio e Nicola prima, con Sarvia e Colombano poi. Lo score è già una sentenza: 34-10. I torinesi provano ad accorciare le distanze con buone iniziative in attacco, ma devono fare i conti con le giocate mirabolanti di Scotta, eccezionale nel servire palloni d’oro a Nicola e Zuccarelli. Quando Ambrogio segna dall’arco, il tabellone segna 39 a 12 in favore dei Gators. Prima della sirena Giaveno ha un sussulto, ricucendo lo strappo di un paio di lunghezze. Si va così alla pausa lunga sul 45-21 per Cavallermaggiore e partita pressoché archiviata.
Al giro di boa gli ospiti rientrano con un’altra mentalità, aggredendo gli avversari e lottando su ogni pallone. Da queste premesse nasce una partita scoppiettante e ad alto ritmo. Gli Alligatori, pur appagati dal punteggio, non speculano sul cospicuo divario conquistato e tengono a distanza di sicurezza i torinesi. In particolare il duo Scotta-Zuccarelli continua a mettere in difficoltà Giaveno, costretto agli straordinari per contenerli. In difesa Colombano e Sabena ergono un muro invalicabile, conquistando rimbalzi a non finire. Se poi Faccia continua a bersagliare da tre punti con percentuali eccezionali e batte costantemente il difensore a difesa schierata, non può esserci davvero partita. I minuti scorrono veloci e la partita è ormai segnata: Giaveno ha ormai issato bandiera bianca e gli Alligatori sulle ali dell’entusiasmo volano verso la vittoria. Risultato importantissimo per consolidare la posizione in classifica.

Prossimo incontro: Domenica 27/11/2011 ore 19,15 Tam Tam A.S.D. - BI ESSE Cavallermaggiore (Palestra Comunale-Via Balla 13 Torino (TO)).
--
Marco Dalmasso

UNDER 17 REG.: SFEL CAVALLERMAGGIORE - MONDOVÌ 48 - 44

Parziali: 12 - 11, 9 - 16, 16 - 3, 11 - 14.

SFEL Cavallermaggiore: Gemma 15, Bosio 12, Plaia 12, Appendino 4, Amoroso 3, Mellano 2, Alloa Casale 0, Baradello 0, Burdese 0, Mana 0, Pampiglione 0.  All. Toselli-Dalmasso

Mondovì: Viara 23, Soma 10, Melino 6, Camperi 3, Bertolino 2, Chionetti 0, Gerbino 0, Crippa n.e., Fontanone n.e., Giudici n.e.

Sabato 19 novembre i Gators ospitano la compagine di Mondovì con l’obiettivo del sorpasso in classifica. Il primo periodo è sostanzialmente in equilibrio, anche se gli Alligatori appaiono troppo contratti rispetto alle uscite precedenti. Nei dieci minuti seguenti, i monregalesi sfruttano al meglio le disattenzioni dei padroni di casa, portandosi in vantaggio di 6 lunghezze alla sirena. Cambio di campo e anche di mentalità per Cavallermaggiore. La squadra rientra sul parquet aggressiva e volitiva, mettendo alle corde gli avversari con un parziale di 8 a 0. Meritevole di lode la tenacia di Amoroso in difesa. Gli ospiti non riescono ad interrompere l’emorragia, mentre i Gators continuano a recuperare palloni e a tenere il piede pigiato sull’acceleratore. Lo score vede avanti i padroni di casa per 37 a 30. L’ultimo quarto è al cardiopalma. Mondovì recupera qualche lunghezza, riportandosi in scia. Nei minuti seguenti le due squadre si rincorrono, senza che nessuna riesca a creare i presupposti per la fuga definitiva. L’agognato sorpasso ospite non arriva e Cavallermaggiore può festeggiare la meritata vittoria. Risultato importantissimo per la classifica e giusto premio per il lavoro svolto finora da tutta la squadra. Non c’è tempo per i festeggiamenti, perché mercoledì si torna in campo.

Prossimo incontro: Mercoledì 23/11/2011 ore 20,30 ASD Cuneo Granda Basket – SFEL Cavallermaggiore (Palasport Sportarea - Via Mereu 28 Borgo S. Giuseppe - CUNEO (CN))
--
Marco Dalmasso

giovedì 17 novembre 2011

IL PAGELLONE di Dalmax: San Mauro - Gators

Sconfitta amara per gli Alligatori, che però non preclude le zone alte della classifica. Nella speranza di attenuare la delusione, buona lettura e………GO GATORS!!!




IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 6,5
Ottime letture di gioco e presenza costante in attacco. Le scelte di tiro sono corrette, ma le percentuali da rivedere. Performance positiva per l’interpretazione della gara, nonostante le polveri bagnate. Modo per rifarsi già nella prossima sfida. STAND BY.

BARUZZO: 6/7
Eccezionale nel guidare la rimonta degli Alligatori con stoppate, palle rubate e contropiedi incontenibili. Manca forse un po’ di continuità, soprattutto nella seconda metà di gara. Restano però impressi negli occhi i minuti in cui ha messo a ferro e fuoco gli avversari. INTERMITTENTE.

CERUTTI: 6,5
Buona prestazione, complessiva di punti importanti in momenti topici, nonché di assist deliziosi per i compagni. Non sempre però si accende la scintilla, utile ad infiammare la sfida e a creare i presupposti per una fuga degli Alligatori. INCOGNITO.

GHIONE: 7
Precisione chirurgica in ogni zona del campo. È il terminale offensivo più pericoloso della squadra e mette in seria difficoltà gli avversari con movimenti di pregevole fattura. Pochissimi errori e apporto fondamentale nell’economia della partita. INDISCUTIBILE.

FISSORE: 7
Abbina la sua grinta (ormai nota a tutti) con notevole qualità sotto le plance. Implacabile in attacco, aggressivo in difesa, colleziona minuti di estrema qualità. Nonostante la sconfitta è uno dei migliori della partita. FAMELICO.

FACCIA: 6,5
Molte azioni fantascientifiche alternate però da un pizzico di nervosismo di troppo. Tattica e abilità di costruzione del gioco vanno a braccetto con l’infallibilità al tiro, ma non sempre la lucidità è quella propria dei suoi livelli. AGGRESSIVO.

MISSENTI: 6
Grande cuore e spirito di sacrificio, si danna in difesa concedendo pochissimi spazi al suo avversario diretto. Poca fortuna in fase offensiva e partita condizionata prematuramente dai falli fischiati a suo danno. TENACE.

NICOLA: 7,5
Tramuta in oro ogni pallone toccato, portando a spasso gli avversari grazie alla sua imponenza e abilità tecnica. Le percentuali sono altissime, come il numero di rimbalzi catturati. Purtroppo è stato servito sporadicamente. RE MIDA.

SARVIA: 6,5
Grande cattiveria agonistica e determinazione. Ogni volta che entra in campo porta una ventata di intensità a tutta la squadra. Eccezionali giocate in contropiede e da fuori, è l’ultimo a mollare tra le fila dei Gators. INFIAMMATO.

ZUCCARELLI: 6/7
Getta l’ancora nel pitturato e non si muove più da quella posizione. Confeziona splendidi movimenti creando più di una difficoltà ai torinesi. Anche nel suo caso, i palloni giocabili non sono molti, ma l’apporto costante. INAMOVIBILE.

MONDINO-NASARI: 7
Hanno le idee chiare, ma non sempre vengono assecondati dalla squadra. La gestione non reca particolari errori, tuttavia la serata storta dei Gators non lascia margini per la vittoria. IGNORATI.

CAMPO: 6
Condizioni sufficienti per una buona partita. Nel complesso un buon impianto, non fosse per il freddo polare adatto a una partita di hockey. GLACIALE.

TRIBUNA: 6,5
Comoda e spaziosa, ma risente del clima già descritto e costringe gli spettatori a non privarsi della giacca. Inoltre la distanza dai giocatori è forse eccessiva. NORMALE.

TIFOSERIA SAN MAURO: 6,5
Impalpabile per tre quarti di gara, si accende verso la fine sostenendo i propri giocatori. ONESTA.

TIFOSERIA GATORS: 7,5
Il freddo e il generale silenzio assopisce un tantino l’atmosfera. I tifosi dei Gators non perdono però la loro forza d’animo per essere ancora una volta il sesto uomo in campo. COSTANTE.

VOTO SQUADRA: 6
Bene la rimonta conclusa a metà incontro. C’è però da riflettere sull’ampio vantaggio concesso in avvio e sull’atteggiamento troppo arrendevole della fase finale dell’incontro. SAZIA.

FOTO CURIOSA:

Davvero particolare l’obbligo imposto ai tifosi. Ognuno nel proprio palazzetto decide autonomamente le regole, tanto più se suffragate da articoli di legge, non c’è dubbio. Però costringere gli spettatori ad un religioso silenzio, senza poter utilizzare nemmeno un tamburo è forse eccessivo, tanto più per una partita di basket. VINCOLANTI.
--
Marco Dalmasso

lunedì 14 novembre 2011

SAN MAURO - BI ESSE CAVALLERMAGGIORE 82 - 65

Parziali: 18 - 12, 15 - 21, 24 - 9, 24 - 21.

BI ESSE Cavallermaggiore: Nicola 12, Ghione 11, Fissore 8, Faccia 7, Baruzzo 6, Zuccarelli 6, Sarvia 5, Ambrogio 5, Cerutti 5, Missenti 0. All. Nasari - Mondino.

San Mauro: Quagliolo 23, Pecollo 16, Davis 15, Ganeto 10, Moglia 7, Pellizzari 4, Zanotto 3, Ferraro 2 , Maffiotti 1, De Angelis 1.

Venerdì 11 novembre i Gators fanno visita alla compagine di San Mauro per una sfida di alta classifica. I primi minuti di gara sorridono ai padroni di casa, rapidi in contropiede ed efficaci al tiro. Gli ospiti tuttavia non stanno a guardare e confezionano pregevoli trame offensive, rimanendo ancorati nel punteggio. Cavallermaggiore è però imprecisa al tiro e il duo Nicola-Zuccarelli non basta ad arginare le iniziative avversarie. Gli errori degli Alligatori vengono sfruttati dai torinesi,che portano il vantaggio a 8 lunghezze a fine periodo. Il tabellone segna infatti 18 a 12 San Mauro.  Tutt’altra musica nel secondo quarto: i Gators rientrano sul parquet più volitivi e decisi a rimontare lo scarto. Dopo un inizio ancora griffato San Mauro, abile a raggiungere il più 10, Fissore irrompe sulla scena con la sua intensità, mentre Ghione è autore di ottime iniziative in attacco. La tripla di Faccia riduce ulteriormente il divario, determinando lo score di 26 a 19. Il buon momento degli Alligatori viene interrotto da una giocata da tre punti messa a segno dai padroni di casa, che vale nuovamente la doppia cifra di svantaggio. Ma stavolta Cavallermaggiore non si lascia intimidire e trova in Baruzzo il giocatore in grado di ribaltare il match. Il giovane bianco rosso recupera una miriade di palloni in difesa, mentre in attacco segna dalla lunga distanza e smista assist per i compagni. Gli ospiti si trovano così a 4 unità quando mancano 3 minuti alla metà di gara. Zuccarelli dalla lunetta lima ulteriormente la distanza che separa le due squadre. Il pareggio, ovviamente, porta la firma ancora di Baruzzo, devastante in campo aperto. Subito dopo Nicola realizza il primo vantaggio della partita (32-30).
San Mauro non si scompone e riaggancia gli ospiti, per poi tornare avanti di uno. L’ultima azione si conclude con la tripla di Ambrogio, che regala il vantaggio agli Alligatori per 35-32, quando siamo giunti al giro di boa. La seconda parte del match è una girandola di emozioni. Le due formazioni si inseguono, superandosi vicendevolmente, senza che nessuna trovi la forza per consolidare la propria leadership. Fissore continua ad essere una spina nel fianco della difesa di San Mauro, segnando a più riprese. Ghione trova pregevoli soluzioni dalla media distanza, imitato da Cerutti, mentre Missenti è assai prestante in difesa. Una sfida ormai sui binari dell’equilibrio trova una brusca inversione di rotta, pendendo in direzione torinese. Un parziale di 9 a 0 realizzato dai padroni di casa fa precipitare Cavallermaggiore a meno 13, quando mancano gli ultimi dieci minuti dell’incontro. Lo score è di 57 a 44. Dopo un giro di lancette le due squadre raggiungono già il bonus a causa dell’elevato numero di falli ravvisati dalla coppia arbitrale. L’intero periodo è così uno stillicidio di tiri liberi, che sostanzialmente non cambia gli equilibri, nonostante l’intensità di Sarvia, ultimo a mollare tra le fila di Cavallermaggiore. Vince San Mauro 82-65. I Gators interrompono la striscia positiva di successi, ma rimangono saldamente ai primi posti della classifica.

Prossimo incontro: Venerdi' 18/11/2011 ore 21,15 BI ESSE Cavallermaggiore – A. DIL. Giaveno Basket (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).
--
Marco Dalmasso

UNDER 17 REG.: SFEL CAVALLERMAGGIORE – AMATORI BASKET SAVIGLIANO 49 - 54

Parziali: 9 - 12, 9 - 12, 16 - 12, 15 - 18.

SFEL Cavallermaggiore: Bosio 15, Gemma 11, Plaia 9, Appendino 7, Baradello 4, Pampiglione 2, Amoroso 1, Alloa Casale 0, Burdese 0, Mana 0. All. Toselli - Dalmasso.

A.B. Savigliano: Sorasio 14, Giannotto 11, Bossolasco 8, Mussetto 8, Bodrero 6, Gili 4, Racca 2, Politanò 1, Calvo 0, Pizzo 0, Quercio 0, Salvador 0. All. Cordasco.

Sabato 12 novembre i giovani Alligatori affrontano tra le mura amiche la formazione di Savigliano per il primo derby stagionale. Partita in equilibrio per tutti i 40 minuti e decisa sostanzialmente da episodi. Oltre alla defezione di Mellano, infatti, Cavallermaggiore durante la gara perde per infortunio Appendino e Amoroso. Nonostante ciò, i Gators giocano ad altissima intensità e in più di un occasione si fanno preferire per qualità e concretezza. Nel finale Savigliano mantiene un vantaggio di alcune lunghezze e, grazie ai falli sistematici, raggiunge il più 5 finale. Risultato che sta stretto ai padroni di casa, ma evidenzia i notevoli progressi compiuti dalla squadra. Da annoverare le splendide performance di Bosio e Gemma.

Prossimo incontro: Sabato 19/10/2011 ore 17,30 SFEL Cavallermaggiore – Basket Club Mondovì (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).
--
Marco Dalmasso