lunedì 29 aprile 2013

ZETAEMME GATORS - REBA BASKET 57-55‏

Parziali: 9-16, 14-6, 21-8, 13-25.

ZETAEMME Gators: Nicola 15, Ambrogio 13, Ghione 9, Garello 7, Sabena 7, Scotta 3, Tagliano 3, Lovera 0, Grosso 0, Gemma n.e. All. Nasari - Mondino.

Reba Basket: Mancini 17, Aresu 11, Marzolla 9, Risso 6, Simonetto 6, Tallone 3, Bollo 3, Aimar 0, Petrossi 0, Marra n.e. All. Finali.

Domenica 28 Aprile va in scena la seconda gara dei playout di Serie D, che vede i Gators impegnati contro il Reba Basket Torino. Si gioca a Savigliano, al Palazzetto di Via Giolitti, che sarà la casa dei Gators per un'ulteriore partita di playout.
Gli ospiti partono subito forte, colpendo da 3 punti e in contropiede e segnando il primo parziale di 2-7.
Coach Nasari chiama timeout e gli alligatori provano a riordinare le idee, Nicola segna da fuori, ma l'attacco dei Gators resta macchinoso, il ferro sputa fuori quasi tutti i tiri e si segna col contagocce.
Nel secondo quarto i coach Nasari e Mondino optano per la zona 2-3 e la scelta dà i suoi frutti, l'attacco ospite si inceppa e i Gators riescono finalmente a recuperare qualche pallone e a distendersi in contropiede con Ghione e Ambrogio che guidano gli alligatori fino al +1 di metà partita.
Nel terzo quarto sembra esserci la svolta della partita, i padroni di casa continuano a difendere bene e in attacco riescono a trovare ottime soluzioni, Ambrogio inizia a colpire da fuori con continuità, Sabena e Nicola si fanno sentire sotto i tabelloni e alla fine del terzo quarto il tabellone segna +14 per i Gators.
La partita sembra ormai chiusa, ma nell'ultimo quarto il Reba ha una reazione d'orgoglio, una bomba e una penetrazione del play ospite riportano il margine sotto i 10 punti, sull'altro lato del campo, l'attacco torna ad essere sterile. La panchina biancorossa prova a chiamare timeout ma la musica non cambia, gli ospiti completano l'aggancio e si portano in vantaggio di 3 punti.
Quando manca solo 1 minuto e mezzo di gioco, Nasari e Mondino pescano il Jolly Garello che, appena entrato, piazza la bomba del pareggio e subito dopo regala un assist a Nicola per il + 2 e sull'azione successiva subisce fallo segnando dalla lunetta. Ma la partita non sembra proprio voler finire, negli ultimi secondi di gioco succede di tutto: con i Gators avanti di 3 gli arbitri fischiano un fallo piuttosto dubbio su un tiro da tre punti. Gli ospiti realizzano però uno solo dei 3 liberi a disposizione. Sulla rimessa dal fondo seguente, viene fischiata un'altra infrazione sulla rimessa dei Gators, regalando agli ospiti un'altra opportunità per pareggiare. Tuttavia la difesa biancorossa recupera palla e regala la vittoria e due importantissimi punti alla squadra di Nasari e Mondino.
Una prestazione non entusiasmante, ma risultato importantissimo per il tortuoso cammino dei playout. Go Gators!

Prossimo incontro: Venerdì 03/05/2013 ore 21,15 ZETAEMME Gators – Tam Tam (Palasport - Regione San Giorgio - CAVALLERMAGGIORE (CN)).

ISCOT FRANZIN VALNOCE - SFEL CAYMANS 53-38

Parziali: 18-6, 11-17, 15-4, 9-11.

SFEL Caymans: Alasia 13, Geuna 10, Riva 7, Giambrone 5, Borello 2, Gemma 1, Cerutti 0, Villois 0, Alloa Casale 0, Burdese 0. All. Mondino.

Iscot Franzin Val Noce: Gijedsted 15, Lieto 9, Levi 9, Berger 6, Jahier 6, Pepe 5, Di Lauri 2, Santomauro 1, Maina 0, Gaiardo 0. All. Adamo.

Venerdì sera è andato in scena l'atto conclusivo del primo turno di playoff di prima divisione.
Si è giunti a tanto grazie alla sorprendente quanto meritata vittoria in gara 2 di Capitan Giambrone e compagni.
Perciò, per la terza volta in poco più di 20 giorni, i giovani biancorossi targati SFEL sono scesi in campo a Frossasco.La posta in palio è altissima e la tensione si taglia a fette.
Il primo a farne le spese è il dirigente locale, reo di aver protestato platealmente alcuni fischi del direttore di gara. Partono comunque meglio i padroni di casa, grazie ad alcune conclusioni da fuori area del lungo svedese Gijedsted (un vero e proprio armadio a
tre ante dell'ikea) e del solito Lieto (giocatore di categoria superiore). Passata l'onda d'urto, i ragazzi di Gio Mondino iniziano a macinare punti in attacco e a serrare le maglie della difesa, arrivando all'intervallo lungo sotto di sole 6 lunghezze. Negli sguardi degli
avversari e del pubblico di casa, l'ansia prende il sopravvento grazie al prepotente ritorno dei cavallermaggioresi.
Il basket vive spesso di episodi, e nel terzo quarto, ecco il turning point of the match, l'episodio che decide la partita: i Caymans sbagliano il canestro del meno due e vengono immediatamente puniti da un gioco da tre punti degli avversari.
Da quel momento i padroni di casa non si volteranno più indietro, ma Alasia e compagni non abbassano l'intensità fino alla sirena finale, togliendosi la soddisfazione di vincere
l'ultimo periodo di gioco.
Passa perciò al turno successivo la capolista, non senza qualche difficoltà. A fine match, il giocatore più titolato, Lieto , si è complimentato con coach Mondino per la determinazione e
la mentalità vincente messe in atto dai nostri ragazzi.
Questo il commento dell'allenatore: "Essendo la prima stagione senior per molti nostri giocatori, e la prima stagione dei Caymani, non posso che essere soddisfatto del
risultato conseguito. Specialmente lo scorcio finale ha proposto una squadra in grado di giocarsi la vittoria contro tutte le avversarie.
Abbiamo ampi margini di miglioramento sia a livello individuale che di squadra. Il prossimo anno, mi aspetto il salto di qualità definitivo da parte di tutti."

sabato 27 aprile 2013

IL PAGELLONE di Dalmax: Oasi Laura Vicuna - Gators

Esordio positivo nei playout per i Gators, adesso bisogna continuare con la stessa grinta mostrata a Rivalta! Go Gators!






IL PAGELLONE:

SABENA: 7
Solito lottatore sotto le plance. Si sacrifica in difesa sull'avversario più pericoloso. GENEROSO.

GHIONE: 9+
Prende la squadra per mano e la trascina nei momenti difficili del match, immarcabile in alcuni tratti... Lider al 100%. TRASCINATORE.

SARVIA: 7+
Parte bene poi dopo la telefonata di metà tempo non è più concentrato. DIMEZZATO.

SCOTTA: 7,5
35’ in panchina a causa delle non perfette condizioni fisiche, poi entra e piazza un air ball, ma subito dopo la bomba del pareggio che dà il là alla vittoria. ASSAGGIO.

TAGLIANO: 6+
Si impegna a lanciare il contropiede senza troppi palleggi.. non sempre ci riesce. FRETTOLOSO.

LOVERA: 6/7
Contribuisce alla vittoria con delle buone giocate sotto i tabelloni e mette in campo tanta grinta. CONVINTO.

NICOLA: 7,5
Sempre raddoppiato, se non triplicato. Offre ottimi scarichi e poi nel finale piazza un super gancione da antologia per il vantaggio decisivo. CERTEZZA.

GARELLO: 6,5
Perde un po’ troppi palloni, ma la sua visione di gioco è utile per attaccare la loro zona. ESPERIENZA.

GEMMA: 7
Entra e si applica molto bene in difesa, mette anche 2 punti con un bel tiro da fuori. Continua così... INTENSO.

GROSSO: 7+
Va anche lui a sprazzi, alterna ottime giocate (canestro del +4 a meno di 1’) ad altre da “rivedere”. ALTALENANTE.

SQUADRA: 7
Rimane per quasi tutta la partita in vantaggio, ma non riesce mai a dare il colpo di grazia quando arriva vicina alla doppia cifra di vantaggio. Quando va sotto di 3 a 4’ dalla fine ha un'ottima reazione che crea il break decisivo. GO GATORS!

lunedì 22 aprile 2013

OASI LAURA VICUNA - ZETAEMME GATORS 65 - 72

Parziali: 22-22; 17-22; 16-13; 10-15.


ZETAEMME Gators: Ghione 23, Grosso 10, Nicola 9, Sarvia 8, Lovera 6, Sabena 6, Garello 5, Scotta 3, Gemma 2, Tagliano. All. Nasari.

Oasi Laura Vicuna: Dabbene 15, Motta 12, Lucania 8, Bozzato 7, Ratto 7, Fanelli 6, Pasquero 4, Vione 4, Mina 2, Ibrahem. All. Musto.

Venerdì 19 aprile i Gators sfidano l'Oasi Laura Vicuna nella prima partita del girone playout.
Coach Nasari ancora una volta deve far fronte a numerose assenze: mancano infatti Ambrogio, Cerutti e Missenti e Scotta è in panchina in non perfette condizioni fisiche.
I padroni di casa iniziano con grande decisione, una bomba da tre e un'entrata segnano il primo parziale di 5-0 per l'Oasi, risponde Ghione, con il primo canestro di una partita pressochè perfetta e col passare dei minuti i Gators trovano il ritmo giusto, portandosi in vantaggio di 6 punti.
Nasari inizia le rotazioni, dando spazio fin dal primo quarto al giovane Gemma, che risponde alla grande, difendendo come un leone e facendosi trovare pronto in attacco.
Nel secondo quarto la musica non cambia, i Gators sembrano scappar via, grazie all'intensità di Sarvia, ma quando arriva il momento di fare il break decisivo, l'Oasi torna sotto, con ottime iniziative di Dabbene e Bozzato. Si arriva a metà partita sul punteggio di 39-44.
Nel terzo quarto i Gators provano ancora ad allungare, arrivando fino al +9, su questo punteggio hanno ben tre occasioni per portarsi sul +11, ma le falliscono tutte e l'Oasi ne approfitta, segnando due bombe in sequenza e riportandosi sotto. Gli alligatori accusano il colpo e sbagliano numerosi tiri, l'Oasi torna a contatto e Ghione si carica sulle spalle la squadra, segnando canestri importanti. All'inizio dell'ultimo quarto il tabellone segna +2 Gators.
L'ultimo quarto è una battaglia, Ghione e Nicola provano a portare avanti gli alligatori, ma i padroni di casa non ci stanno e rispondono, portandosi prima in parità e poi avanti di tre punti, quando mancano solo un paio di minuti al fischio finale.
I Gators tirano però fuori l'orgoglio: Scotta segna da tre, impattando il punteggio, poi prima Nicola da sotto e poi Grosso da fuori, segnano il + 4, che si rivelerà poi decisivo per il risultato finale. Negli ultimi minuti i falli sistematici dei padroni di casa fissano il punteggio sul 65-72 che regala ai Gators due punti importantissimi per iniziare i playout con il piede giusto.

Prossimo incontro: Domenica 28/04/2013 ore 18,30 ZETAEMME Gators - Reba Basket (Palazzetto dello Sport - Via Giolitti 9 SAVIGLIANO (CN)).

SFEL CAYMANS - ISCOT FRANZIN VAL NOCE 66 – 55

Parziali: 11 – 16, 13 – 9, 15 – 12, 27 – 18.

SFEL Caymans: Cerutti 16, Alasia 15, Geuna 12, Riva 10, Gemma 9, Villois 2, Giambrone 2, Borello 0, Burdese 0, Amoroso n.e.. Allenatore:  Mondino

Iscot Franzin Val Noce: Lieto 22, Levi 12, Berger 9, Gijedsted 8, Di Lauri 4, Maina 0, Jahier 0, Santomauro 0, Bianciotto 0.  Allenatore: Adamo

Mercoledì 16 Aprile 2013 i Caymans di coach Mondino ospitano al Palagators la compagine di Frossasco per disputare Gara 2 del primo turno di playoff. Avendo perso la prima partita della serie, un certo peso grava sui cavallermaggioresi, ovvero la consapevolezza che una sconfitta significherebbe l'uscita dai playoff e quindi la fine del campionato. Probabilmente però, proprio questo è un motivo valido per i Caymans per entrare in campo risoluti a giocarsi il tutto per tutto.
Di fatto i primi minuti sono giocati sull'equilibrio con i padroni di casa attenti a non regalare niente all'attacco avversario. Tuttavia anche il loro reparto offensivo non raccoglie molto e per questo inizialmente la partita è sterile di punti. Solo sul finale Frossasco riesce a creare un po' di margine, esattamente come era successo nelle due partite precedenti. Il quarto d'apertura si chiude 11 a 16 in loro vantaggio.
Se nei precedenti incontri Frossasco aveva saputo mantenere una certa regolarità e scavare il gap finale minuto per minuto, certo stavolta non è stata in grado di ripetersi. Le maglie difensive dei Caymans si sono subito serrate concedendo davvero pochi punti, mentre l'attacco ha iniziato a trovare un po' più la via del canestro. Ancora qualche errore banale di troppo però. Il parziale di 13 a 9 porta il punteggio a metà partita sul 24 a 25.
Il secondo tempo è a sorpresa degli ospiti condotto principalmente dai Caymans. L'attacco diventa sempre più prolifico, anche per merito di una buona circolazione di palla che permette a quasi tutti i giocatori di contribuire. La difesa lavora a buon regime e fortunatamente le percentuali ai liberi si alzano, in corrispondenza di un calo di quelle di Frossasco. Il terzo quarto è ancora vinto dai Caymans 15 a 12, ma l'equilibrio si spezza solo negli ultimi 10 minuti in cui i cavallermaggioresi difendono in modo estremamente aggressivo e segnano da ogni parte, guidati in primis da Cerutti e Alasia. Frossasco reagisce solo l'ultimo minuto capitanata da Lieto, ma ormai è tardi, il quarto si chiude sul 27 a 18 e così la partita sul 66 a 55.
Adesso qualche giorno di riposo e di preparazione in attesa di Gara 3, partita fondamentale per il proseguimento del campionato.

domenica 21 aprile 2013

U13 REG.: ALBA - ABC SERVIZI GATORS 88 - 27

Parziali: 23-2, 24-14, 23-2, 18-9.

ABC SERVIZI Gators: Lino 16, Stanciu 4, Kodrinaj 4, Camisassa 3, Burdese 0, Craco 0, Gallo 0, Levrone 0, Tate 0, Pagoto 0, Pavan 0. All. Scotta - Nasari.

Alba: Dell'Arte 22, Robaldo 16, Signetti 12, Bruno 9, Ardito 6, Roggero 6, Perrone 6, Pelassa 3, Perrone M. 2, Petacca 2, Biolino 2, Messoriano 2. All. Schinca - Cardile.

Ultima partita della regular season per i giovani Gators, che sfidano Alba, per confermare tutti i miglioramenti fatti durante l'anno.
L'inizio di partita non è però dei migliori, nonostante alcune buone iniziative, i Gators non riescono a trovare la via del canestro e subiscono numerosi contropiedi dei padroni di casa.
Nel secondo quarto la musica cambia, finalmente si vede una buona grinta, che porta a buoni recuperi difensivi e ad ottimi canestri in attacco. Lino trova più volte la via del canestro, Pagoto si batte in difesa e Stanciu fa valere la propria statura sotto canestro.
Nel terzo quarto purtroppo si spegne nuovamente la luce: in attacco si sbagliano troppi tiri facili, intestardendosi in iniziative personali ed in difesa viene a mancare la grinta che aveva contraddistinto il secondo quarto. Alba prende nuovamente il largo e nonostante il timeout dei coach Scotta e Nasari, non arriva nessuna reazione.
Nell'ultimo quarto è ancora Lino a provare a suonare la carica, con ottimi canestri. Camisassa prova a supportarlo, trovando buone iniziative in attacco e due buoni canestri.
La partita si conclude con una larga vittoria di Alba, ma alcuni sprazzi dei Gators fanno ben sperare per il futuro!

mercoledì 17 aprile 2013

Il tuo 5 x 1000 per i GATORS!


Gent. Associato/Simpatizzante/Inserzionista,


anche quest’anno ti sarà possibile devolvere, senza oneri aggiuntivi a tuo carico, il 5 x 1000 della tua dichiarazione dei redditi alla nostra associazione sportiva firmando nella 3^ casella in basso a destra (quella a sostegno delle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI).


Devi solo indicare il nostro codice fiscale:

95021060041


Coloro che sono esentati dal presentare la dichiarazione dei redditi possono ugualmente devolvere il loro 5 x 1000 firmando il modello che riceveranno insieme al CUD e inoltrandolo all’Agenzia delle Entrate.
Chi invece compilerà il modello 730 o il modello UNICO troverà una scheda specifica.

Te ne saremo grati e ci aiuterai a sostenere la tua squadra del cuore.


Il Presidente
Francesco Nasari

I Gators lanciano MINIBASKET "STAGE" a Savigliano!

 

A partire da mercoledì 17 Aprile e per tutti i mercoledì di Maggio, dalle 18 alle 19, presso la nuova palestra comunale “Pallone” nel cortile delle Scuole Medie Schiaparelli, si terrà l’iniziativa gratuita “MINIBASKET STAGE”.
Si tratta di un’ora supplementare di minibasket in cui verranno coinvolti i bambini dalla terza alla quinta elementare dei centri minibasket Gators attivi in Savigliano e dintorni.
Lo scopo dello stage è di coniugare divertimento, competizione, socializzazione tra i vari bambini dei centri Gators, ma anche lo sviluppo delle capacità motorie, il perfezionamento dei fondamentali e la costruzione dell capacità di gioco, spiega Gigi Toselli responsabile tecnico del progetto.
Utilizzando una metodologia innovativa, dove il ragazzo viene “formato” e non “informato”, si metteranno in risalto le capacità e le qualità intrinseche dei “giocatori”, in una continua ricerca del migliorarsi e del crescere.
Giocare a basket significa prima di tutto grande divertimento, nel rispetto delle regole, degli avversari, ma soprattutto di se stessi; lavorare con grande determinazione ma sempre con il sorriso sulle labbra, questo è il motto dei GATORS!

I piccoli Gators del minibasket al torneo di Farigliano!

 

Domenica 15 aprile a Farigliano i giovani Gators sono stati nuovamente protagonisti di un torneo riservato alle annate 2001-02-03, in compagnia di Alba e dei padroni di casa.
La formazione degli Alligatori era composta da alcuni giocatori dell’Under 13 e da bambini provenienti dal settore Minibasket.
I ragazzi e le ragazze del vivaio dei Gators continuano ad accrescere la loro esperienza, prendendo sempre più confidenza sul parquet e confrontandosi con squadre sempre diverse nei loro componenti.
Come nelle occasioni precedenti non sono mancati i sorrisi e il supporto dei numerosi genitori accorsi al seguito dei propri figli.
Ad accrescere l'entusiasmo ci ha pensato la prima vittoria stagionale per i piccoli Gators, che hanno vinto la sfida contro Alba, coronando così con un successo una prestazione collettiva eccezionale, mostrando anche evidenti miglioramenti.
Sensazioni molto positive, che troveranno presto conferma nei prossimi tornei a cui prenderanno parte i giovani Alligatori.

La classifica dopo la ventiseiesima giornata della Serie D



Lo scout della ventiseiesima di campionato della Serie D



IL PAGELLONE di Dalmax: Kappadue - Gators

Sconfitta pesante contro Kappadue, che condanna i Gators ai Playout. Adesso massimo impegno per centrare la salvezza! Go Gators!





IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 7
Solito apporto offensivo in termini di bombe, tra cui una allo scadere del terzo quarto che tiene in partita i Gators. GHIACCIO.

GARELLO: 6/7
Inizia bene, colpendo dalla distanza. Gioca per la squadra, servendo numerosi assist e quando può, prova a pungere. INCISIVO.

GHIONE: 7,5
Ottima prestazione del Lider, che non ne vuole sapere di arrendersi. Colpisce da fuori e da sotto e si danna in difesa contro i forti avversari. TOTALE.

GROSSO: 7,5
Alla fine della partita è il miglior realizzatore dei Gators. Solita saetta in attacco. Peccato per qualche errore di troppo ai liberi. FLASH.

LOVERA: 7,5
Ottima prestazione del giovane lungo saluzzese, che lotta sotto i tabelloni conquistando numerosi rimbalzi offensivi. Quando si mette in proprio trova la via del canestro. LEONE.

NICOLA: 7
Come al solito una certezza ai liberi, si carica la squadra sulle spalle nel finale, sbagliando qualche tiro da sotto, anche per merito degli avversari, che usano le maniere forti... SICUREZZA.

SABENA: 6,5
Qualche errore di troppo in avvio, poi ritrova il ritmo partita nel terzo quarto, ma è messo fuori causa dai falli. La sua assenza è pesata non poco nel finale della gara. BERSAGLIATO.

SCOTTA: 7,5
Prestazione convincente, segna da sotto e da tre punti, alternandosi in tutti i ruoli, dal playmaker al lungo. Da segnalare una stoppata ad alta quota sul play avversario. ISPIRATO.

TAGLIANO: 6,5
In attacco il ferro gli respinge alcune buone conclusioni, prova a rifarsi in difesa, pressando il play avversario, ma commette alcuni falli ingenui. VOLENTEROSO.

NASARI: 6,5
Ha a disposizione una squadra decimata, prova a fare il miracolo, ma l'ultimo quarto è fatale... PECCATO.

lunedì 15 aprile 2013

KAPPADUE - ZETAEMME GATORS 93 - 81

Parziali: 20-21, 20-18, 20-18, 33-24.

ZETAEMME Gators: Grosso 17, Nicola 16, Scotta 15, Ghione 13, Ambrogio 7, Sabena 6, Garello 5, Lovera 2, Tagliano. All. Nasari.

Kappadue: Squarcina 19, D'Agui 16, Zagaria 13, Valitutto 11, Cavallero 9, Zimbardi 9, Marcia 8, Brignone 7, Assadi, Schillaci. All. Sacco.

Domenica 14 Aprile i Gators si giocano la salvezza a Torino contro il Kappadue. Una vittoria garantirebbe la salvezza matematica, mentre una sconfitta significherebbe la condanna ai playout.
Per questa partita fondamentale, coach Nasari non può contare su Cerutti, Missenti e Sarvia e decide di partire con un quintetto d'esperienza, composto da Grosso, Ghione, Ambrogio, Sabena e Nicola.
Il primo quarto è all'insegna dell'equilibrio, Nicola e Grosso provano a creare i presupposti per un allungo, ma sull'altro lato del campo D'Agui si carica la squadra sulle spalle, segnando a ripetizione e mantenendo il match in parità.
Nel secondo quarto i Gators alzano il ritmo, trovando alcune buone conclusioni dalla distanza, con Ambrogio, Garello e Scotta e segnano il primo break della partita, portando Cavallermaggiore in vantaggio di 8 punti. Negli ultimi due minuti del quarto però, si spegna la luce in casa biancorossa e la difesa press dei padroni di casa vale il controbreak che porta il Kappadue dal -8 al +4; la bomba sulla sirena di Grosso segna il -1 di metà partita.
Nel terzo quarto prevale nuovamente l'equilibrio, in casa Kappadue Squarcina inizia a colpire dall'arco dei tre punti, per i Gators rispondono Ghione e Sabena ed è ancora una bomba allo scadere, questa volta di Ambrogio, a tenere i Gators in partita.
Si arriva all'ultimo periodo con i Gators sotto di tre punti e costretti a giocarsi il tutto per tutto. Squarcina continua a segnare a ripetizione, Scotta e Grosso rispondono, mantenendo i Gators a contatto. Verso metà dell'ultimo quarto alcuni fischi molto dubbi, consentono ai padroni di casa di portarsi in vantaggio di una decina di punti, margine che manterranno fino alla fine della partita, condannando gli alligatori ai Playout.
Adesso massima concentrazione per i playout, in cui si disputerà un girone all'italiana tra le ultime tre di ogni girone e solo le prime due, tra le sei partecipanti, otterranno la salvezza.

U13 REG.: ABC SERVIZI GATORS - CARAGLIO 40 - 108

Parziali: 12 - 40, 6 - 22, 8 - 25, 14 - 21.

ABC SERVIZI Gators: Lino 18, Toma 8, Stanciu 8, Burdese 6, Kodrinaj 0, Camisassa 0, Lifandali 0, Audero 0, Quaranta 0, Pagoto 0, Gallo 0, Formentin 0. All. Scotta - Nasari.

Caraglio: Franchi 26, Leone 16, Gertosio 13, Rubiolo 13, Brignone 12, Arciuolo 6, Sartore 6, Cicotero 4, Renaudo 4, Falco 4, Dutto 2, Franco 2. All. Porcel de Peralta.

Sabato 13 Aprile i piccoli Gators griffati ABC Servizi sono impegnati a Racconigi contro il forte Caraglio, squadra con ottime individualità e un buon gioco corale.
Gli alligatori devono confermare i miglioramenti visti nelle ultime partite e proseguire nella crescita personale e di squadra.
Fin dall'inizio Caraglio impone un ritmo molto alto, fatto di pressione a tutto campo e rapidi contropiedi; i Gators nei primi minuti riescono a contenere in difesa, poi Caraglio riesce ad allungare, imponendo il primo parziale della partita.
Nonostante la differenza nel punteggio sia nel primo che nel secondo quarto Kodrinaj e compagni riescono ad esprimere un buon gioco, trovando spesso ottime conclusioni, non sempre premiate dal ferro e facendo valere la maggiore prestanza fisica sotto i tabelloni.
Anche negli ultimi due quarti la musica non cambia, Caraglio gioca bene, ma i Gators esprimono un buon basket: Pagoto si dimostra sempre più leader difensivo della squadra, lottando su ogni pallone, mentre in attacco le iniziative di Toma, Burdese, Stanciu e di un ispiratissimo Lino, autore di 18 punti, consentono ai Gators di raggiungere i 40 punti segnando la miglior performance offensiva della stagione. Go Gators!

Prossimo incontro: Sabato 21/04/2013 ore 9,30 Alba - ABC SERVIZI Gators (PALAZZETTO COMUNALE - Corso Langhe 50 ALBA (CN)).

ISCOT FRANZIN VAL NOCE – SFEL CAYMANS 71 – 45

Parziali: 19-10, 22-13, 15-8, 15-14;

SFEL Caymans: Alasia 11, Gemma 10, Cerutti 9, Villois 4, Riva 4, Geuna 2, Burdese 2, Alloa Casale 2, Borello 1, Giambrone 0.  All.: Mondino.

Iscot Franzin Val Noce: Berger 19, Lieto 16, Levi 12, Pepe 11, Gaiardo 8, Jahier 4, Di Lauri 1, Gambini 0, Maina 0, Santomauro 0.  All.: Adamo.

Dopo appena una settimana dalla fine della stagione regolare, i Caymans sono impegnati per gara 1 di playoff  in trasferta a Frossasco, nel cui palazzetto avevano giocato proprio la gara precedente. Il clima dei playoff è totalmente diverso da quello delle partite di campionato e per questo la tensione è molto alta.
Il primo quarto è giocato in modo combattivo da entrambe le formazioni e per una frazione regna l'equilibrio in campo. Qualche distrazione di troppo in difesa e i continui viaggi in lunetta degli avversari permettono tuttavia a Frossasco di allungare un po' nel finale e di chiudere il quarto avanti 19 a 10.
Il secondo quarto sembra procedere sulle orme dei minuti precedenti, finché i Caymans non accennano però una piccola rimonta. I cavallermaggioresi ricuciono un po' il divario nei minuti in cui schierano la difesa a zona, sebbene il loro vantaggio non fosse dovuto al pressing difensivo, che pur migliorando rimane sempre un po' inconsistente, quanto ad una buona circolazione di palla. Il quarto finisce 22 a 13 per i padroni e il tabellone segna 41 a 23 a metà gara.
Gli ultimi due quarti si giocano più o meno sempre con la stessa intensità. Entrambe le difese si dimostrano aggressive e gli attaccanti giocano anche se penalizzati da un arbitraggio che fischia falli inesistenti nello stesso momento in cui sembra non considerare falli di grande evidenza. Le percentuali ai liberi dei Caymans sono comunque  ancora molto basse, mentre di contro quelle degli avversari sono lodevoli e proprio questo dato ha fatto una notevole differenza durante questa e la precedente partita.
Adesso rimane poco tempo per allenarsi: i Caymans ritorneranno in campo Mercoledì 17 Aprile per giocarsi gara 2 di questa serie di playoff.

giovedì 11 aprile 2013

IL PAGELLONE di Dalmax: Gators - Fenice

Vittoria strepitosa giunta grazie ad una performance eccezionale. In attesa dell’ultima e decisiva gara di campionato, ecco i voti della partita. Buona lettura, GO GATORS!!!





IL PAGELLONE:

AMBROGIO: 8
Scocca le sue frecce letali nei momenti decisivi: prima propizia l’allungo, poi chiude i conti nel finale di quarto. GIUSTIZIERE.

GARELLO: 7/8
Prezioso contributo di esperienza e sagacia tattica. Trova punti preziosi utilizzando svariate soluzioni. IMPETUOSO.

GHIONE: 7
Si accende nella seconda parte del match, annullando con le sue giocate la pericolosa rimonta avversaria. AFFILATO.

GROSSO: 7/8
Prezioso in cabina di regia, indirizza fin da subito la partita con furti difensivi e canestri in contropiede. INTUITIVO.

LOVERA: 6,5
Quando viene chiamato in causa fa il suo dovere proteggendo l’area pitturata garantendo sicurezza. INSIDIOSO.

NICOLA: 9
Ancora una volta assoluto protagonista, diventa inarrestabile nel finale realizzando quasi da solo parziali impressionanti. INVINCIBILE.

SABENA: 8+
Buon contributo in termini di punti, ma soprattutto eccezionale performance a rimbalzo, dove domina incontrastato. MAGNETICO.

SARVIA: 8
Le sue accelerazioni frantumano la difesa ospite e sono linfa pura per la manovra offensiva dei Gators. SCHIACCIASASSI.

SCOTTA: 7
I suoi recuperi in tuffo garantiscono possessi di capitale importanza per respingere la rimonta torinese e conseguire la vittoria. SPIDERMAN.

TAGLIANO: 6,5
Il suo ingresso porta freschezza alla squadra e crea imprevedibilità nelle azioni d’attacco degli Alligatori. VIVACE.

NASARI: 8,5
Nella partita decisiva non sbaglia una mossa, gestisce alla perfezione le rotazioni ed è artefice della vittoria. CONDOTTIERO.

TIFOSERIA GATORS: 9
Non lascia mai sola la squadra e con grande passionalità incita i giocatori verso un successo importantissimo. INFINITA.

VOTO SQUADRA: 8,5
Partita perfetta, giocata con autorevolezza, spirito di sacrificio e qualità in entrambe le fasi. PROROMPENTE.
--
Marco Dalmasso

mercoledì 10 aprile 2013

ZETAEMME GATORS - FENICE 74 - 57

Parziali: 24-13, 17-15, 10-16, 23-13.

ZETAEMME Gators: Nicola 23, Sarvia 11, Ambrogio 10, Garello 8, Sabena 8, Grosso 7, Ghione 5, Lovera 1, Scotta 1, Tagliano. All. Nasari.

Fenice: Cafara 15, Querio 12, Vecchi 12, Calvi 7, Garavelli 6, Riccardi 3, Commodo 2, Denunzio, Perugini, Scrimaglia. All. Ancona.

Venerdì 5 aprile i Gators ospitano tra le mura amiche la compagine di Fenice, diretta concorrente nella lotta per la salvezza. L’inizio di gara sorride agli Alligatori, scesi in campo con grinta e determinazione. Grosso apre le danze rubando palla e completando in contropiede una giocata da tre punti. Subito dopo Sabena ruba la scena, mettendo a referto due conclusioni in altrettante azioni. Gli ospiti, sotto di 7 lunghezze dopo due giri di lancette, ricorrono al time out per riordinare le idee, ma una volta tornati in campo la musica non cambia: i padroni di casa non concedono nulla in difesa, mentre in atacco trovano ottime soluzioni grazie ai punti del già citato Sabena e di Nicola. Nemmeno la zona intimorisce gli uomini di coach Nasari, che con ottime rotazioni liberano Garello per la tripla del 16 a 0. Al sesto minuto di gioco la Fenice trova i primi punti della serata, ma nell’altra metà campo le giocate di Nicola e Grosso cominciano a far la differenza. Sul finire del quarto i torinesi riducono le distanze mettendo a segno due triple consecutive. Il canestro di Sarvia fissa il primo parziale sul 24 a 13 per gli Alligatori. Nel periodo successivo la sfida è caratterizzata da un sostanziale equilibrio tra le due squadre. I Gators amministrano la doppia cifra di vantaggio, continuando a farsi preferire per bontà di gioco e aggressività difensiva. La Fenice prova a rispondere, trovando buone soluzioni dalla media e lunga distanza. Sarvia è imprendibile nelle sue accelerazioni e dopo due minuti segna i punti del più 12, mentre sotto le plance ogni rimbalzo è catturato da Sabena. I torinesi si fanno minacciosi ancora una volta dall’arco, portandosi dopo poche azioni sul meno 8. Il tentativo di rimonta è cancellato immediatamente dai biancorossi, prima con i punti di Sarvia e Nicola, poi con le tre bombe di un ispiratissimo Ambrogio, già decisivo nella metà campo difensiva con una pressione asfissiante. Sul 41 a 23 gli ospiti hanno la forza di limare il gap prima dell’intervallo e si portano a 13 unità dalla squadra leader dell’incontro. Al giro di boa il punteggio è 41 a 28. Dopo il cambio di campo, il ritmo della gara rallenta per alcuni minuti. Nicola e Garello rispondono abilmente ai canestri messi a segno dagli avversari. Seguono 3 minuti di stallo, nei quali entrambi i caestri rimangono inviolati, fin quando la Fenice con un parziale di 9 a 0 si riporta a due possessi di distanza, riaprendo di fatto la sfida sul 46 a 42. Dopo aver accusato il colpo, i padroni di casa reagiscono grazie ai prodigiosi recuperi difensivi di Scotta e alla precisione di Ghione, autore di punti preziosi in una fase delicatissima. Giunti agli ultimi dieci minuti di gioco, gli Alligatori conservano un esiguo vantaggio sugli avversari e il tabellone segna 51 a 44. L’inizio dell’ultimo quarto non è affatto avaro di emozioni. I Gators subiscono prima un fallo tecnico, poi un espulsione e la Fenice dalla lunetta riesce a ricucire lo strappo fino al nuovo meno 4 (54 a 50). Ancora una volta è Ghione a togliere le castagne dal fuoco segnando a ridosso del pitturato. Superato il pericolo, Nicola sale in cattedra mandando a bersaglio diverse conclusioni in post basso e costringendo i lunghi avversari a numerosi falli. Le sue iniziative, assieme a quelle di Grosso e Scotta, portano il vantaggio prima a 9 lunghezze, poi a 13 a 3 minuti dal termine. L’ennesima tripla di Ambrogio mette in archivio il match. C’è ancora tempo per aggiornare i tabellini di Garello e Nicola, prima del definitivo 74 a 57. I Gators ottengono due punti fondamentali grazie ad una partita perfetta, riuscendo anche a ribaltare la differenza canestri patita nella gara di andata. Una vittoria nell’ultima giornata di campionato garantirebbe la salvezza diretta, evitando di passare per i playout.

Prossimo incontro: Domenica 14/04/2013 ore 18,30 ASD Kappadue - ZETAEMME Gators  (Palestra Liceo Artistico –Via Carcano 31- TORINO (TO)).
--
Marco Dalmasso

U13 REG.: ABC SERVIZI GATORS - ASTI 20 - 83

Parziali: 2-31, 3-9, 10-22, 5-21.

ABC SERVIZI Gators: Stanciu 6, Toma 6, Levrone 2, Kodrinaj 2, Burdese 2, Lino 2, Craco 0, Gallo 0, Racca 0, Camisassa 0, Lifandali 0, Pavan 0. All. Scotta - Nasari.

Asti: Boltri 14, Capellino 10, Baldi 10, Nicoletti 8, Argentero 8, Biondi 7, Mihaiuc 6, Ferri 4, Bordino 4, Celardo 4, Tarallo 4, Bertocci 4. All. Miceli.

Sabato 6 aprile i piccoli Gators devono sfidare la capolista Asti, con l'obiettivo di ridurre il parziale subito all'andata. Asti parte subito forte, dimostrando di meritare la prima posizione in classifica ed impone fin da subito il suo gioco fatto di difesa forte e contropiede.
I Gators provano a replicare, guidati da un buon Kodrinaj e da un determinato Camisassa, ma il ferro sputa fuori alcune ottime conclusioni.
Nel secondo quarto, Stanciu e Burdese fanno la voce grossa sotto i tabelloni, conquistando numerosi rimbalzi e trovando dei buoni canestri.
Il terzo quarto è sicuramente il parziale giocato meglio dai biancorossi di casa, Stanciu continua a battersi sotto i tabelloni, Toma trova ottime soluzioni e Levrone lotta su entrambi i lati del campo.
Nell'ultimo quarto Asti alza nuovamente il ritmo, consolidando il vantaggio e chiudendo la partita sull'83 a 20.

Prossimo incontro: Sabato 13/04/2013 ore 15,30 ABC SERVIZI Gators - Caraglio (Palazzetto dello sport - VIA PRINCIPESSA MAFALDA, 9 RACCONIGI (CN)).

ISCOT FRANZIN VAL NOCE – SFEL CAYMANS 82 – 55

Parziali: 21-14, 23-9, 18-13, 20-19;

SFEL Caymans: Gemma 24, Alasia 8, Riva 7, Borello 4, Villois 4, Mellano 3, Giambrone 3, Alloa Casale 2, Burdese 0.  Allenatore: Mondino.

Iscot Franzin Val Noce: Lieto 17, Pepe 12, Gaiardo 11, Santomauro 10, Berger 9, Tanier 8, Maina 7, Di Lauri 3, Gijedsted 3, Gambini 2.  Allenatore: Adamo.

Venerdì 5 Aprile i Caymans sfidano in trasferta la capolista Frossasco per l'ultima partita della regular season. Il match si prospetta interessante in quanto è un'ottima occasione per studiarsi reciprocamente, dal momento che, in caso di vittoria dei padroni di casa, le due franchigie si dovrebbero incontrare nuovamente nel primo turno di play-off.
Nei primi due quarti è Frossasco a dettare i tempi. Fin dalle battute iniziali la squadra prende un po' di margine e solo a tratti i cavallermaggioresi riescono a rispondere con buone azioni offensive, la maggior parte confinate nei primi 10 minuti. Infatti, il secondo quarto è forse quello della rottura degli equilibri, quello in cui Frossasco riesce a portarsi avanti di 21 punti. L'attacco dei Caymans in fin dei conti produce qualcosa di positivo, ma la difesa concede troppo e permette agli avversari di andare alla pausa lunga sul punteggio di 44 a 23.
Al cambio di campo, la situazione migliora un po' e forse Frossasco allenta la morsa. Una buona circolazione di palla permette ai Caymans di ottenere buoni punti, anche se le percentuali, soprattutto ai liberi, sono ancora basse. La difesa in più non è abbastanza reattiva per poter pensare di ricucire il gap. Verso l'ultimo quarto, i padroni di casa conducono per 62 a 36.
Gli ultimi 10 minuti sono giocati in perfetto equilibrio. Entrambi gli attacchi producono ottimi canestri, i Caymans sanno far girare bene il pallone nell'esecuzione degli schemi e infatti totalizzano 19 punti. La difesa lascia però ancora a desiderare concedendo 20 punti agli avversari che chiudono e vincono la partita 82 a 55. Vale la pena sottolineare l'ultima azione: rimbalzo difensivo di Riva che apre subito per  Giambrone. Il playmaker è pressato e  portato verso la linea laterale dal rispettivo difensore, ma vede lo scatto di Alloa Casale e completa un passaggio perfetto a una mano. Il tempismo è ottimo e così Alloa Casale può, con un pizzico di spettacolarità, saltare e appoggiare al volo la palla dentro il ferro trovando i 2 punti.
Nel frattempo, aspettiamo l'uscita del calendario play-off per sapere la data del prossimo incontro, che si terrà in ogni caso in trasferta contra la stessa squadra.

mercoledì 3 aprile 2013

BASKETINSIEME AI GATORS!

Nella settimana delle vacanze pasquali i bambini di alcuni dei numerosi Centri Minibasket Gators hanno avuto modo di partecipare alla simpatica iniziativa di BasketInsieme.
Con l’intento di far incontrare i bambini dei loro vari Centri, gli istruttori Minibasket Gators hanno organizzato momenti comuni di gioco – sport il 28 marzo a Savigliano presso la nuova Palestra Comunale “Pallone Geodetico” sita nel cortile delle Medie Schiaparelli, coinvolgendo i bambini da 1^ a 3^ Elementare del Corso Minibasket cittadino ed i bambini del Progetto Oasi Gioco & Basket, e a Moretta per gli iscritti locali con i pari età di Torre S. Giorgio. Il 29 marzo, infine, a Racconigi sono scesi in campo i bambini racconigesi e quelli di Caramagna.
In tutto sono stati coinvolti una settantina di ragazzini ed una decina di istruttori, un buon numero, anche se un po’ limitato rispetto a quello reale degli iscritti, a causa delle partenze per le vacanze.
La formula sperimentale dei mini gemellaggi è stata azzeccatissima – commentano in casa Gators – perché in modo semplice, con la gradita collaborazione dei genitori che hanno portato i loro figli nelle varie sedi, delle varie amministrazioni comunali che hanno concesso gli impianti e delle colleghe società sportive che in alcuni casi ci hanno ceduto spazi palestra, siamo riusciti a mescolare tutti i nostri bambini ripetendo, in un certo senso, la bellissima esperienza della Festa di Natale al Palasport di Savigliano. Decentrando i vari eventi siamo riusciti a seguire ancora meglio i bambini ed il divertimento è stato assicurato con il giusto spirito e senza agonismo. Sicuramente ripeteremo questa iniziativa che riteniamo importante per far capire ai nostri miniatleti che quello che conta non è il campanile, ma essere tutti parte dei Gators e, soprattutto, essere tutti innamorati del basket!”.